Gourmant, 470mila euro all'e-commerce del gusto | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Effetto Expo

Gourmant, 470mila euro all’e-commerce del gusto

20 Mag 2015

Sulla startup che vende eccellenze enogastronomiche a prezzi accessibili scommettono P101 e Club Digitale. Ancora un investimento in una startup del food. E la conferma che Expo2015 sta trainando il rilancio dell’alimentare Made in Italy

È sempre più il momento degli investimenti sul food Made in Italy, trainati anche da Expo2015 che contribuisce a ridare slancio all’enogastronomia italiana. Oggi è il turno di un’importante iniezione di capitali per Gourmant.com, startup di e-commerce enogastronomico di alta qualità, che riceve 470.000 euro da P101, società di venture capital specializzata in investimenti early stage (quelli nella prima fase di sviluppo di un’azienda) nel settore digitale ed è già azionista della startup, insieme a Club Digitale, gruppo di investitori privati creato da SiamoSoci.

L’investimento rappresenta un ulteriore passo avanti per la startup che è nata nel giugno 2013, all’interno dello dell’ecosistema creato dall’incubatore Nanabianca a Firenze, e che porta ogni mese nella casa di 50.000 famiglie italiane oltre 27.000 prodotti dell’eccellenza italiana.

I nuovi capitali verranno investiti dall’azienda in una serie di azioni di sviluppo: apertura delle spedizioni all’estero, predisposizione e organizzazione di uno store fisso, una cantina di vini permanente, una sezione di accessori per la tavola e la cucina e un reparto di frutta e verdura.

Dichiarano Andrea Di Camillo e Cristiano Esclapon di Club Digitale: “I numeri di Gourmant.com raccontano la storia di una startup che è cresciuta in modo esponenziale negli ultimi mesi e che continua a crescere. In poco meno di due anni gli iscritti sono passati da 2.000 a più di 50.000, facendo aumentare il numero di acquisti mensili da 40 a oltre 1.600: questo dimostra che Gourmant ha saputo imporsi come luogo dove fare una spesa quotidiana di alta qualità a prezzi contenuti. Queste sono le ragioni alla base del nostro investimento”.

Gourmant nasce con l’obiettivo di far conoscere le piccole realtà dell’eccellenza enogastronomica italiana e metterle a disposizione dei consumatori a prezzi accessibili, promuovendo un’alta qualità che altrimenti resterebbe di nicchia. Per questo motivo sul sito ad ogni produttore viene dedicata una vetrina costruita ad-hoc dal team di Gourmant, in cui vengono evidenziate le caratteristiche dell’azienda e del contesto in cui è collocata, cercando di offrire al cliente una visione a 360 gradi su quello che i produttori sono e fanno.

Il team, che ha un’età media sotto i trent’anni, si è consolidato e arricchito di figure chiave in concomitanza all’ampliamento dell’azienda. L’incidenza dei resi è pressoché nulla e anche la logistica e le consegne sono di elevata qualità: nel pieno rispetto delle più severe normative che regolano la filiera del freddo e con packaging all’avanguardia, Gourmant.com è l’unico flash sales che consegna la merce ordinata in cinque giorni.

Queste cifre sono motivo di orgoglio per i due fondatori e amministratori, Daniele Biffoli e Giovanni Brandini. A meno di due anni dalla nascita di Gourmant, raccontano così la loro esperienza: “Da sempre, la nostra attenzione più grande è rivolta al cliente; per questo, dedichiamo molta cura alla selezione di prodotti di qualità e all’offerta online, affinché gli utenti siano soddisfatti sia dell’esperienza di acquisto che della merce ricevuta. I numeri ci dicono che stiamo facendo bene e che i nostri utenti sono soddisfatti e sanno apprezzare la qualità che offriamo: tra i nostri prodotti più venduti, abbiamo molti prodotti certificati I.G.P. e D.O.P., di una marmellata di arance amare I.G.P abbiamo venduto addirittura 5260 pezzi! Questi risultati ci fanno sentire tra i promotori della qualità italiana in tutto il mondo”. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati