È possibile trasformare i prestiti per startup in finanziamenti a fondo perduto? - Economyup

SPORTELLO INNOVAZIONE

È possibile trasformare i prestiti per startup in finanziamenti a fondo perduto?



Hai qualche domanda su Startup, open innovation, bandi, norme, incentivi, finanziamenti e altro? Scrivi a redazione@economyup.it

20 Mag 2022


Risponde InnovUp, l’associazione che rappresenta l’ecosistema italiano dell’innovazione e che aggrega startup, scaleup, pmi innovative, centri di innovazione, parchi scientifici e tecnologici, incubatori, acceleratori, abilitatori, investitori, studi professionali e corporate.

Da martedì 17 maggio 2022, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.114 della modifica al Decreto 24 settembre 2014 – Riordino Smart & Start, è possibile convertire il finanziamento agevolato già ottenuto a tasso zero in contributo fino ad un importo pari al 50%.

Le startup innovative potranno chiedere questa agevolazione se i soggetti terzi operanti nel settore del venture capital, o soci persone fisiche, effettueranno investimenti nel capitale di rischio delle società.

I versamenti devono assumere la forma di investimento in equity e l’investimento deve avere le seguenti caratteristiche:

1.       Essere perfezionato entro 5 anni dalla data di concessione del finanziamento agevolato;

2.       Essere in importo non inferiore a 80.000 euro;

3.       Non determinare una partecipazione di maggioranza nel capitale della startup;

4.       Essere detenuto per un periodo non inferiore a 3 anni dal perfezionamento;

5.       Essere effettuato esclusivamente nella forma del conferimento.

 

Hai qualche domanda su Startup, open innovation, bandi, norme, incentivi, finanziamenti e altro? Scrivi a redazione@economyup.it