Cariplo Factory, 10milioni di euro per 10mila posti di lavoro | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ecosistema

Cariplo Factory, 10milioni di euro per 10mila posti di lavoro

02 Mag 2016

È l’obiettivo ambizioso per i prossimi tre anni dell’incubatore milanese lanciato dalla Fondazione bancaria in partnership con Microsoft, Fastweb, Terna e Novartis. Ospiterà progetti di open innovation, ma anche attività di corporate social responsability e talent management. Profit e non profit insieme

L’evento di presentazione Cariplo Factory
L’obiettivo è ambizioso: investire dieci milioni di euro per creare diecimila posti di lavoro in 3 anni. La sfida, lanciata da Fondazione Cariplo assieme a Microsoft, Terna, Fastweb e Novartis, ha le sembianze dell’open innovation e prende forma in Cariplo Factory, polo dell’innovazione digitale presentato negli spazi della ex-Ansaldo di via Bergognone a Milano.

Con Cariplo Factory si vuole realizzare un ecosistema di innovazione aperta, dotato di massa critica, che trova il suo innesco nell’incontro e nella contaminazione di saperi tra PMI e grandi aziende, imprese hi-tech, imprese sociali, imprese culturali, incubatori acceleratori, università, centri di ricerca, scuole ed enti di formazione, Fab Labs, ambienti di educazione informale, investitori professionisti.

«Cariplo Factory – ha dichiarato Giuseppe Guzzetti presidente di Fondazione Cariplo – punta ad offrire un’occasione di lavoro a 10mila giovani nei prossimi tre anni. Si tratta di un polo che unisce le potenzialità del profit e del non profit, un luogo dove i sogni si possono avverare, perché esistono tutti gli elementi per poterlo fare. Abbiamo pensato ad un ambiente fatto di persone disponibili a trasformare in impresa le idee dei nostri giovani. La Cariplo Factory è la sintesi di questi anni in cui abbiamo già avviato iniziative per la formazione e l’educazione dei giovani, la perfetta chiusura di un cerchio di esperienze e di relazioni costruite con grandi aziende».

Numerose attività verranno realizzate nella Cariplo Factory: progetti di open innovation, ma anche attività di corporate social responsability e talent management. Lo scopo di queste attività è quello di contrastare gli attuali fattori negativi caratterizzano il mercato del lavoro, a partire dalla disoccupazione giovanile, fino all’elevato tasso di lavoratori impiegati in settori non coerenti con i propri titoli di studio.

A supporto dell’iniziativa di Fondazione Cariplo ci saranno piattaforme realizzate con la collaborazione di player qualificati in ambito ICT. Fastweb, ad esempio, realizzerà un’iniziativa di formazione digitale, sia indirizzata alle nuove professioni digitali, sia finalizzata alla creazione di competenze digitali più generali utili al mondo del lavoro. In Cariplo Factory avrà sede GrowITUp l’iniziativa di Microsoft finalizzata a far crescere le startup italiane nei mercati internazionali. Terna realizzerà un progetto di di open innovation sul tema dell’energia e del sistema elettrico. Novartis infine rilancerà l’iniziativa BioUpper, prima piattaforma italiana nata con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze della ricerca nell’ambito delle scienze della vita, traducendole in iniziative imprenditoriali concrete.

A partire da giugno Cariplo Factory occuperà gli spazi al primo piano dell’edificio di via Bergognone 34, per poi espandersi in futuro seguendo le indicazioni di un progetto studiato da Fondazione Housing sociale. Cariplo Factory lavorerà a stretto contatto con BASE Milano, il progetto per la cultura e la creatività da poco inaugurato negli spazi dell’ex-Ansaldo, con l’obiettivo di creare un Polo per lo sviluppo di iniziative che riguardano la valorizzazione dei giovani, l’innovazione (tecnologica e sociale), la cultura, l’arte, la creatività e l’imprenditorialità.

Fabrizio Marino
Giornalista

Sono stato responsabile della sezione Innovazione e Tecnologia de Linkiesta, ho gestito la comunicazione di Innogest, sono Content Creator per PoliHub. Per EconomyUp mi occupo di innovazione e startup.

Articoli correlati