Al France Digitale Day sfila il modello Macron: "Startup parte integrante dell'economia" | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'EVENTO

Al France Digitale Day sfila il modello Macron: “Startup parte integrante dell’economia”

di Sara Rigamonti

26 Set 2018

“Il fenomeno startup non è passeggero per Parigi. Oggi stanno diventando i campioni dell’economia europea” dice Jean-David Chamboredon, Co-Presidente di France Digitale, la società che organizza il France Digitale Day. Ecco la cronaca dell’evento, con una photogallery: quest’anno allestimento ispirato al circo

“Fare della Francia l’hub europeo delle startup” recita il motto di France Digitale, l’associazione che riunisce imprenditori e investitori del digitale con l’obiettivo di creare l’ambiente favorevole ad attirare i talenti e i capitali utili a far diventare Parigi “the place to be” per gli innovatori.

Giunto alla sua sesta edizione, France Digitale Day è oramai uno dei principali eventi nel settore tech in Europa. Organizzato da France Digitale con l’obiettivo di far incontrare e dialogare investitori e startup su temi di policy, innovazione e tendenze per il futuro, attira anche quest’anno 3000 i partecipanti tra  startuppers, investitori, giornalisti.

Come dichiara  Jean-David Chamboredon, Co-President of France Digitale “L’ecosistema è giunto alla sua cartina di tornasole: il fenomeno startup non è un fenomeno passeggero per Parigi. Oggi sono parte integrante della economia nazionale e le startup stanno diventando i campioni dell’economia europea.”

L’evento (che anche quest’anno si è svolto martedì 25 settembre nella pittoresca cornice del Musée des Arts Forains, nella periferia sud est di Parigi) si apre nel primo pomeriggio con la piece tetrale intitolata “Tribunale des genetations future”. La co-presidente dell’associazione Madame Marie Ekeland del fondo VC Daphni e altri importanti attori dell’ecosistema recitano la propria parte, a dimostrazione del coinvolgimento di tutti, anche ai piani alti, e del clima in cui l’evento stesso si svolge.

Curiosità: fatti salvi gli schermi che proiettano i nomi degli speakers che si susseguono in una lunga giornata di ispirational speech e vere e proprie tavole rotonde tematiche sui tre palchi, non c’è nulla a ricordare che l’evento è di France Digitale. Sono evidenziati solo gli sponsor-aziende e i VC presenti.

Oltre 40 i VC e 20 le aziende partners presenti che incontreranno le startup che hanno risposto alla call di France Digitale durante speed business meetings della durata di 20 minuti.

Biglietti venduti a 430 euro andati sold out. L’associazione propone in occasione dell’evento alle starutp 200 euro di quota associativa annuale con accesso all’evento compreso.

Lo staff tutto formato da volontari chiamati a raccolta da FD dalle scuole digital e IT francesi, prima su tutte la prestigiosa École 42 di Parigi.

Ecco la fotocronaca di France Digitale 2018

Sara Rigamonti

Community Manager & Partnerships presso Italia Startup

Articoli correlati