Smart mobility: così la startup Fixico aiuta privati e flotte a gestire le riparazioni auto | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INSURTECH

Smart mobility: così la startup Fixico aiuta privati e flotte a gestire le riparazioni auto



17 Giu 2019


Smart mobility significa anche far incontrare più agevolmente, e con l’aiuto del digitale, il mondo della mobilità con quello delle assicurazioni: è il caso di Fixico, giovane realtà innovativa olandese da tenere d’occhio nel panorama della smart mobility in Europa. La startup – che in realtà sta passando a una più matura fase imprenditoriale da scaleup –  offre una piattaforma digitale che gestisce senza soluzione di continuità le riparazioni dell’auto per conto di consumatori, assicuratori e proprietari di flotte, dando loro pieno controllo su ogni step del processo di riparazione. La sua attività le è valsa, nel 2018, il Premio come Startup dell’Anno nella Smart mobility assegnato a Barcellona. L’ultimo round di finanziamento da 7 milioni di euro, a gennaio scorso, è stato guidato da Autotech Ventures, un venture capital che fu tra i primi finanziatori di Lyft, la startup americana della mobility on demand.  Con il denaro ottenuto Fixico conta di dare respiro internazionale al proprio business e stringere accordi con compagnie assicurative e società di gestione delle flotte.

Che cosa fa Fixico

Fondata ad aprile 2014 ad Amsterdam da Derk Roodhuyzen de VriesMark van Laar, Fixico è una società in forte crescita che sta reinventando lo spazio relativo alla riparazione dei danni nell’automotive sia sul lato consumatore sia su quello dei mercati. La piattaforma di Fixico digitalizza e mette in streaming il processo di gestione della riparazione danni delle autovetture ed è utilizzata da proprietari di flotte e assicuratori per aumentare la soddisfazione dei clienti, ridurre la tempistica di questo ciclo operativo e ottenere, confrontare e selezionare velocemente la migliore offerta.

Attualmente la società è attiva in Olanda, Belgio e Germania, gestisce un network di 2000 centri di riparazione di alta qualità e ad oggi ha processato oltre 2000 danni. Complessivamente ha raccolto 14,3 milioni di euro in quattro diversi round di finanziamento.

Chi sono i finanziatori di Fixico

Come detto, a guidare l’ultimo round di finanziamento di Fixico è stata Autotech Ventures, venture capital basato in Silicon Valley e focalizzato sul settore dei trasporti via terra. Il Managing Partner di Autotech Ventures, Alexei Andreev, è contestualmente entrato nel Supervisory Board della startup. Tra i precedenti investitori c’erano Laurens Groenendijk (JustEat, Treatwell, Hiber) e Orange Growth Capital: entrambi hanno partecipato anche a questo ultimo round. I capitali raccolti vengono ora usati per accelerare e potenziare le soluzioni B2B di Fixico, che può fruire anche della rete globale di partner corporate di Autotech. La piattaforma viene già utilizzata da grandi player quali Axa e Aon.

Cos’è lo Smart Mobility Start-Up award

È un riconoscimento assegnato durante il Fleet Europe Summit a Barcellona, in Spagna, per le startup più promettenti che stanno sviluppando prodotti o servizi innovativi nell’industria della mobilità e delle flotte. L’ultima edizione, quella del 2018, ha vinto vincitrice appunto Fixico su 12 selezionati per la finale. Al secondo posto AppyParking, una startup inglese che punta ad annullare le difficoltà di parcheggio: in pratica la sua applicazione per parcheggiare è in grado di capire ogni possibile regola, restrizione e tariffa nel frammentato mondo del settore parcheggi pubblico e privato. Al terzo posto dello Smart Mobility Start-Up award è arrivata Bestmile: questa startup ha creato una piattaforma di servizi per la smart mobility nella quale le flotte autonome, ibride o guidate da un umano possono essere gestire da tutti i tipi di provider di servizi di mobilità.