Aspesi e Roy Roger's, insieme per rilanciare il made in Italy | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Partnership

Aspesi e Roy Roger’s, insieme per rilanciare il made in Italy

14 Ott 2013

Il konw how di due aziende storiche si unisce rafforzando l’immagine di un prodotto italiano basato su ricerca e innovazione. “In questo momento particolare è importante fare squadra per conquistare nuovi mercati con un prodotto italiano di alta gamma” spiegano i soci

L’unione fa la forza. Mai detto fu più azzeccato per spiegare la partnership tra Alberto Aspesi e Roy Roger’s, marchio del Gruppo Sevenbell, produttore nel 1952 del primo jeans italiano, che hanno messo a disposizione reciprocamente la propria esperienza per un progetto comune che sintetizza una lunga tradizione di ricerca e qualità unica attraverso gli anni.

Il progetto vede la realizzazione di prodotti coerenti alla propria storia in sinergia con i rispettivi marchi. Faranno parte della proposta alcuni cinque tasche RoyRoger’s, sviluppati appositamente per Aspesi e che saranno messi in vendita nella stagione PE14 in tutto il mondo nei negozi del marchio.

A partire dalla AI14/15 verrà realizzata un’edizione limitata di capospalla Aspesi per RoyRoger’s che potranno essere acquistati nei monomarca RoyRoger’s.

 “Sono orgoglioso di questa collaborazione con Aspesi che ci vede entrambi accomunati da una grande attenzione verso ricerca e innovazione. Credo che in questo momento particolare, sia importante fare squadra e unire know how e professionalità per conquistare insieme nuovi mercati con un prodotto italiano di alta gamma”. Spiega Niccolò Biondi, amministratore unico del gruppo Sevenbell

 

 

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articolo correlato