Egomnia,100mila invitati per la versione internazionale | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Startup

Egomnia,100mila invitati per la versione internazionale

08 Lug 2015

La piattaforma per far incontrare domanda e offerta di lavoro diventa accessibile a tutti gli iscritti alla newsletter. Sul portale sono già presenti diversi annunci tra cui quello dell’associazione United Nations Laboratory, che è in cerca di 150 giovani talenti

Matteo Achilli, ceo e fondatore di Egomnia
Annunciata da tempo, è arrivata. Egomnia.com, la piattaforma italiana per far incontrare domanda e offerta di lavoro, si presenta al mondo e lancia la versione internazionale. Con lo scopo – si legge nella nota diffusa da Egomnia – di aiutare i giovani di tutto il mondo a trovare un lavoro secondo criteri meritocratici.

Tra i principali partner del social network fondato da Matteo Achilli ci sono grandi aziende come Vodafone Italia, Assicurazioni Generali e Microsoft Italia, e organizzazioni no-profit come il World Economic Forum.

La nuova versione di Egomnia è stata presentata al Vodafone Village di Milano il 15 di aprile. In quel giorno la piattaforma è diventata accessibile in Italia e a 10 mila persone in tutto il mondo, selezionate tra gli iscritti alla newsletter internazionale per fare attività di beta testing.

Oggi, 8 luglio, ognuno dei 100 mila iscritti alla newsletter internazionale di Egomnia ha ricevuto la notifica di invito ad accedere alla piattaforma e a condividerla con i loro amici. Sul portale sono presenti già annunci di lavoro pubblicati da alcune realtà industriali del panorama italiano.

Oltre agli annunci, ci sono associazioni che hanno avviato – recita il comunicato – massive campagne d’assunzione, come la United Nations Laboratory che cerca 150 giovani.

Ad accompagnare il lancio internazionale c’è uno spot commerciale in cui il founder Matteo Achilli promuove l’importanza sociale della generazione dei “Millennials” con l’hashtag #YoungPowerEgomnia.

Con questa versione di Egomnia abbiamo creato una tecnologia che valorizza i nostri algoritmi e agevola la ricerca dei candidati da parte delle aziende di tutto il mondo. Ogni qualifica inserita all’interno di Egomnia è tradotta in sette lingue, questo permette di poter ricercare nella propria lingua candidati da tutto il mondo che hanno cv scritti in lingue diverse e compararli senza alcuna difficoltà in pochi decimi di secondo grazie ai punteggi che il sistema attribuisce. Tutto questo grazie all’enorme attività di data entry e di comparazione dei sistemi accademici di tutto il mondo svolta dal team in quest’ultimo anno di attività. Egomnia sta diventando uno dei tool più potenti e completi nel mondo delle risorse umane”, ha dichiarato Matteo Achilli. 

Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati