Valori aziendali: cosa sono, come determinarli, alcuni esempi di successo - Economyup Titolo SEO: valori aziendali, cosa sono, come determinarli ed esempi

LA GUIDA

Valori aziendali: cosa sono, come determinarli, alcuni esempi di successo



Il successo di un’azienda deriva molto spesso da una serie di linee guida fondanti alle quali si ispira tutta l’attività. Termini come onestà, trasparenza, responsabilità civile, innovazione, determinano il modo in cui l’azienda viene percepita dai propri dipendenti e dai clienti. I casi di Apple, Google, Brunello Cucinelli

di Pierluigi Sandonnini

25 Nov 2021


Valori aziendali (foto Pixabay)

Integrità, onestà, equità, responsabilità. Sono solo alcuni, forse i più significativi, valori aziendali. A volte li troviamo scritti sui siti web aziendali, o su una targa affissa all’ingresso della sede centrale dell’azienda (tipicamente nelle società americane). Più frequentemente i valori aziendali sono riportati nei manuali a uso dei dipendenti, ma anche nella pubblicistica aziendale.

Cosa si intende per valori aziendali 

Come definizione, i valori fondamentali dell’azienda sono i principi chiaramente dichiarati sulla visione e la missione dell’organizzazione. Servono a far sì che tutti coloro che hanno a che fare con l’azienda, dipendenti e collaboratori, siano allineati a una stessa filosofia, da comunicare ai clienti e, in maniera più ampia, all’opinione pubblica. Volendo usare una metafora, si può dire che i valori aziendali sono il DNA che forma l’identità di un’azienda.

quiz
Automazione e Innovazione: la tua azienda ha già colto tutte queste due opportunità?
Open Innovation
Smart agrifood

È importante che tutti, all’interno dell’azienda, conoscano e comprendano quelle che sono le ambizioni aziendali, espresse attraverso i valori, e ciò richiede un certo lavoro di comunicazione interna. Serve un’attività di informazione costante e chiara che rafforzi questi principi.

Perché sono importanti i valori aziendali 

Proviamo a comprendere l’importanza dei valori aziendali attraverso i risultati forniti da alcuni istituti internazionali di ricerca:

  • Negli Usa, si stima che i dipendenti disimpegnati rispetto ai valori aziendali costino da 483 a 605 miliardi di dollari all’anno in perdita di produttività (Fonte: Gallup).
  • Per contro, la produttività migliora dal 20 al 25% nelle organizzazioni in cui i dipendenti sono allineati ai valori aziendali (fonte:The McKinsey Global Institute).
  • Sembra che solo un terzo dei dipendenti globali sia d’accordo con l’affermazione: “La missione e lo scopo della mia organizzazione mi fanno che il lavoro che svolgo è importante”. Per contro, le aziende con un rapporto di otto dipendenti su dieci d’accordo con questa affermazione raggiungono una riduzione del 51% dell’assenteismo, del 64% degli incidenti legati alla sicurezza e un miglioramento del 29% della qualità (fonte: Gallup’s Designing Your Organization’s Employee Experience).
  • Il 46% delle persone in cerca di lavoro definisce la cultura aziendale come “molto importante” quando considera i potenziali datori di lavoro e l’88% afferma che è almeno relativamente importante (fonte: Jobvite).

Come determinare i valori aziendali della propria azienda 

Nella dichiarazione dei valori, chiamata anche “statement of core values o value statement”, si dichiarano i valori fondanti dell’azienda. Essa serve a guidare la leadership dell’impresa nelle decisioni e a comunicare agli stakeholder cosa maggiormente conta per l’azienda. Per determinare i valori aziendali ci si può porre domande come: quali sono i valori nei quali crediamo e per i quali vogliamo essere riconosciuti? Che cosa rappresentiamo? Come mettiamo in pratica la nostra mission e la nostra vision?

Richard Barrett, autore, responsabile dello sviluppo della teoria degli Stadi Universali dell’Evoluzione, fondatore del Barrett Values Centre, fornisce strumenti di analisi e trasformazione culturale per determinare i valori aziendali. Il modello di Barrett identifica circa cento valori “universali”, riferiti a sette aree che comprendono i bisogni e le motivazioni umani. Ispirandosi alla “gerarchia dei bisogni” di Abraham Maslow (la celebre “piramide”), questi valori vanno dalla salute alla sicurezza, alla stabilità finanziaria, alla responsabilità sociale, fino alle generazioni future e alle prospettive a lungo termine.

©Barrett Values Centre

Come comunicare i valori dell’azienda 

È ovvio che comunicare, sia all’intero sia all’esterno dell’azienda, i valori aziendali sia di primaria importanza. Anche le migliori dichiarazioni di intenti sono inutili se restano nascoste o misconosciute. I valori fondamentali dell’azienda devono essere posti sotto i riflettori, affinché tutti possano vederli. Vediamo quali sono gli strumenti più efficaci.

Strumenti standard di comunicazione con i dipendenti 

Ecco una lista di strumenti con i quali le organizzazioni condividono i loro valori con i propri dipendenti.

  • E-mail
  • Intranet
  • Sito web aziendale
  • Riunioni
  • Poster/insegne
  • Cataloghi/newsletter
  • Sistemi di collaborazione

Elenco di valori aziendali 

“Fai la cosa giusta”. Questa frase, presa in prestito dalla cinematografia del regista Spike Lee, potrebbe dare, in estrema sintesi, il senso dei valori aziendali.

Ecco un elenco, non esaustivo, di dieci valori che le aziende considerano importanti.

  1. Integrità: agire con una forte etica deve essere una priorità per tutti coloro che rappresentano l’organizzazione e il comportamento dell’azienda nel suo complesso.
  2. Onestà: agire in modo trasparente e affidabile è una pratica di core business che fa guadagnare il rispetto di colleghi, clienti e pubblico.
  3. Equità: trattare tutti con la stessa dignità.
  4. Responsabilità: accettare la responsabilità delle proprie azioni è il modo migliore per costruire fiducia internamente ed esternamente.
  5. Promessa ai clienti: la creazione di una positiva esperienza del cliente inizia con il rimanere fedeli alle parole che pronunciamo e ai legami che creiamo.
  6. Diversità e inclusione: le organizzazioni hanno successo se includono esperienze vissute e formazioni diverse in un ambiente condiviso in cui tutti hanno pari opportunità.
  7. Apprendimento: una cultura dell’umiltà e dell’apprendimento continuo è un principio fondamentale delle aziende di successo.
  8. Lavoro di squadra: quando le persone lavorano insieme possono creare qualcosa di più grande della somma delle loro capacità individuali.
  9. Passione: provare piacere non soltanto nello svolgere il proprio lavoro, ma anche nello stare insieme ai colleghi, stimola innovazione e creatività.
  10. Qualità: le aziende sono giudicate dalla cura artigianale dei loro prodotti e servizi; mantenere sempre gli standard più elevati, quindi.

Alcuni esempi di valori aziendali 

Nel panorama economico degli ultimi decenni non è difficile individuare aziende che hanno fatto dei valori aziendali il loro maggiore punto di forza. Valori etici, morali, sociali. Gli esempi non mancano, non soltanto all’estero, anche in Italia.

Apple 

“I valori che condividiamo guidano il nostro lavoro in Apple. E sono la ragione per cui vogliamo lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato”, si legge alla pagina web dedicata alle opportunità di lavoro dell’azienda di Cupertino. “Ognuno di noi contribuisce a questo sforzo comune, lavorando con passione e facendo leva sui principi che ci uniscono”.

Quali sono questi principi? Proviamo a sintetizzarli:

  • fare grandi prodotti
  • essere concentrati sull’innovazione
  • credere nella semplicità, non nella complessità
  • possedere e controllare le principali tecnologie alla base dei prodotti
  • partecipare solo nei mercati in cui siamo in grado di apportare un contributo significativo
  • credere nella profonda collaborazione e nell’incrocio dei nostri gruppi
  • non accontentarsi di niente di meno che dell’eccellenza in ogni gruppo dell’azienda
  • avere l’onestà di ammettere quando sbagliamo e il coraggio di cambiare.

Tra i valori aziendali di Apple non può mancare l’ambiente. “Siamo a impatto zero. Ed entro il 2030 lo saranno anche tutti i nostri prodotti”, si legge sul sito web aziendale. Un obiettivo ambizioso, che l’azienda fondata da Steve Jobs vuole mettere in atto progettando a basse emissioni, creando prodotti impiegando sempre più materiali riciclati e riducendo i consumi dei dispositivi, migliorando l’efficienza energetica dei suoi negozi, uffici, data center e siti produttivi, usando energia rinnovabile, investendo nelle difese naturali del pianeta e nel ripristino degli ecosistemi con progetti che rispettano le comunità locali e contribuiscono a rimuovere i gas serra dall’atmosfera.

Google 

Ecco i dieci valori aziendali ai quali è ispirata l’attività di Google.

  1. L’utente prima di tutto: il resto viene dopo

Fin dal principio, la nostra priorità è stata quella di offrire la migliore esperienza utente possibile.

2. È meglio fare una cosa sola, ma farla in modo impeccabile

Siamo uno dei più grandi motori di ricerca al mondo e siamo impegnati esclusivamente nella soluzione dei problemi posti dalla ricerca.

3. Veloce è meglio di lento

Sappiamo che il tempo è prezioso e che l’utente vuole trovare sul Web le risposte che cerca e le vuole subito: il nostro obiettivo è soddisfare questa esigenza.

4. La democrazia sul Web funziona

La ricerca Google funziona perché si basa sui milioni di individui che pubblicano link su siti web per determinare quali altri siti offrono contenuti utili.

5. Le informazioni devono essere accessibili ovunque

Il mondo è sempre più mobile: gli utenti vogliono accedere alle informazioni ovunque si trovino, ogni volta che ne hanno bisogno.

6. È possibile guadagnare senza fare del male a nessuno

Per assicurarci di servire tutti i nostri utenti (inserzionisti e non), abbiamo stabilito una serie di principi guida per i nostri programmi pubblicitari e le relative prassi.

7. Ci sono sempre più informazioni di quante si possano immaginare

Dopo aver indicizzato più pagine HTML su Internet di qualsiasi altro servizio di ricerca, i nostri tecnici hanno rivolto l’attenzione alle informazioni non immediatamente accessibili.

8. La necessità di informazioni oltrepassa ogni confine

Google ha sedi in oltre 60 paesi e gestisce più di 180 domini Internet, mentre più della metà dei risultati è offerta a utenti residenti al di fuori degli Stati Uniti.

9. Si può essere seri anche senza giacca e cravatta

I fondatori hanno sviluppato Google basandosi sull’idea che il lavoro deve essere una sfida e che tale sfida deve essere divertente.

10. Eccellere non basta

Google ritiene che essere i migliori non sia l’obiettivo finale, ma un punto di partenza. Ci siamo prefissati obiettivi che sappiamo di non poter ancora raggiungere, perché riteniamo che impiegando comunque tutte le energie per cercare di conseguirli sia possibile andare più lontano del previsto.

Adriano Olivetti 

I valori aziendali dell’azienda portata al successo da Adriano Olivetti sono ampiamente conosciuti. Della Olivetti di quegli anni si parla come di “impresa responsabile”. Il sociologo Luciano Gallino ha dato questa definizione: “Si considera socialmente responsabile un’impresa che nel decidere le strategie produttive e finanziarie tiene nel massimo conto le condizioni di lavoro che offre ai suoi dipendenti, come la stabilità dell’occupazione, i livelli retributivi, gli orari, i ritmi richiesti, la sicurezza sul lavoro e l’ambiente di questo”.

Per Adriano Olivetti il punto centrale per l’elaborazione e l’implementazione di politiche orientate alla responsabilità sociale furono gli operai, i tecnici, gli ingegneri, gli intellettuali, i dirigenti. A Olivetti si riconoscono affermazioni come: “La lealtà dei nostri lavoratori è il nostro attivo più alto”. Per il manager di Ivrea, la missione aziendale doveva essere basata nel produrre: ricchezza, lavoro, cultura, bellezza, qualità della vita.

Brunello Cucinelli 

L’azienda che sorge nei dintorni di Perugia, fondata nel 1978 da Brunello Cucinelli per produrre capi di abbigliamento in cachemire, ha dimostrato di possedere una particolare sensibilità verso i valori aziendali, al punto da inserire un “codice etico” nel Modello di organizzazione, gestione e controllo adottato dal Gruppo (Legge n. 231). Il codice etico, approvato dal Consiglio di amministrazione di Brunello Cucinelli S.p.A. il 14 marzo 2019, consiste di 14 pagine nelle quali sono indicate le regole di comportamento con gli stakeholder, i dipendenti, i fornitori, gli azionisti, i clienti.

Quello di Brunello Cucinelli è un “capitalismo umanistico”, che consegue il profitto, come ogni impresa, cercando però di non recare danno all’umanità, nel rispetto della dignità morale ed economica dell’essere umano. Inoltre, parte del profitto viene impiegato per iniziative volte a migliorare la condizione della vita umana. Tra i valori aziendali citati nel Codice etico troviamo legalità, trasparenza, riservatezza, benessere e dignità della persona, valorizzazione delle risorse umane, onestà e correttezza, qualità, tutela dell’ambiente.

WEBINAR
5 Dicembre 2021 -
Strumenti per il digital workspace: le soluzioni a misura di PMI
Open Innovation
Risorse Umane/Organizzazione
Pierluigi Sandonnini

Ho una formazione ibrida, tecnologica e umanistica. Nuove tecnologie I&CT e trasformazione digitale sono i miei principali campi di interesse. Ho iniziato a lavorare nella carta stampata, mi sono fatto…