Una Fondazione per il merito quotidiano | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Svolte culturali

Una Fondazione per il merito quotidiano

di Redazione EconomyUp

30 Apr 2014

L’8 maggio viene presentata a Milano l’iniziativa promossa dall’imprenditore Mimmo Costanzo. Obiettivo: scovare e valorizzare chi fa bene il proprio lavoro e costituisce il tessuto connettivo del Paese. Testimonial del progetto è il digital champion Federico Morello

Si chiama “merito”, ma fa rima con passione, impegno, talento, lavoro e soprattutto giovani. Sono queste le parole chiave dalle quali prende le mosse la Fondazione del Merito, che sarà presentata alla Triennale di Milano il prossimo 8 maggio (ore 18, Spazio MaterialConneXion). La finalità dell’iniziativa è formare le nuove generazioni alla meritocrazia, ma soprattutto a evidenziare quegli esempi di valore che rappresentano il tessuto connettivo silenzioso del nostro Paese.

Nata a Catania su iniziativa dell’imprenditore di Mimmo Costanzo con il supporto tecnico della docente universitaria Elita Schillaci, ben presto il progetto ha raccolto il consenso e l’adesione di professionisti, giornalisti e docenti che intendono promuovere il merito come valore fondativo per il cambiamento e la crescita della società italiana. Il pubblico di riferimento sono soprattutto i giovani e da loro si parte coinvolgendo gli studenti dell’Istituto Europeo di Design con un concorso per la progettazione del logo della Fondazione: la presentazione sarà anche l’occasione per proclamare il vincitore.

Nel programma di lavoro della Fondazione ci sono una serie di iniziative volte a scoprire e portare alla ribalta il merito quotidiano, la “normalità” di chi fa bene il proprio lavoro con talento e passione, attraverso un viaggio nell’Italia migliore e meno conosciuta. Primo obiettivo è lanciare l’Atlante della Meritocrazia, che servirà a mappare le esperienze raccolte e a sceglierne le più significative da premiare ogni anno.

Alla presentazione in Triennale interverrà come testimonial della Fondazione per l’anno 2014-2015 Federico Morello, giovanissimo e intraprendente Digital Life Coach, nominato quando aveva solo 18 anni young advisor Agenda digitale della Commissione europea dalla vicepresidente della Commissione Neelie Kroes, e Alfiere della Repubblica dal presidente Napolitano. All’evento saranno presenti anche i fondatori, oltre a imprenditori e giornalisti che sono entrati a fare parte del board della Fondazione per impegnarsi nella valorizzazione del merito. 

Redazione EconomyUp