ITALIAN TECH WEEK

Roberto Marsella Business Angel d’Italia 2023: ecco chi è

La premiazione è avvenuta il 27 settembre 2023 alle OGR di Torino, nella giornata inaugurale dell’Italian Tech Week. Qui la biografia e gli investimenti di Roberto Marsella

Pubblicato il 28 Set 2023

Roberto Marsella, Business Angel d’Italia 2023

Il Premio Business Angel dell’Anno è stato assegnato a Roberto Marsella come “Miglior Angel Investor d’Italia del 2023”.

La premiazione è avvenuta il 27 settembre 2023 alle OGR di Torino, nella giornata inaugurale dell’Italian Tech Week, la principale tech conference italiana. Il vincitore è stato votato in diretta dalla giuria del Premio, presieduta da Mauro Ferrari (vincitore dell’edizione 2022) e composta dai principali protagonisti degli investimenti in innovazione e startup in Italia, dopo aver assistito alla presentazione dei quattro business angel finalisti: Marco De Guzzis, Elena Paola Lanati, Roberto Marsella e Silvia Pugi.

Chi è Roberto Marsella

Dopo gli studi e una lunga carriera in finance a New York, Roberto Marsella ha effettuato il suo primo investimento di Private Equity nel 1991. Attualmente è Head of Private Assets all’interno di un gruppo assicurativo europeo e, soprattutto, è investitore per passione. Crede che “aiutare lo sviluppo di una società e del suo management sia come crescere i figli: richiede pazienza … e non sempre ti ascoltano! Ma la soddisfazione è grande.” La sua missione è far crescere le imprese, creare lavoro e lasciare un impatto positivo, aiutando le startup a trovare la loro strada. Con oltre 46 investimenti negli ultimi 10 anni, 12 exit e 3 società quotate, è un mentore determinato che trasforma investimenti in opportunità di successo, mettendo a disposizione il proprio network, la sua esperienza professionale. Alcuni dei principali investimenti sono: Dove Vivo, Caracol, ReeVo, Philogen, Deus Technology, Bandyer, Woom Italia, Talent Garden, e altre.

Roberto Marsella, vincitore del Premio Business Angel dell’Anno 2023, ha dichiarato: “Sono molto contento di ricevere questo Premio. Commento la mia vincita con questa citazione di Albert Schweitzer:  Success is not the key to happiness. Happiness is the key to success. If you love what you are doing, you will be successful.”

La finale è stata animata anche dalla partecipazione di speaker di rilievo nel mondo dell’innovazione e nel panorama internazionale. A seguito del collegamento con Sam Altman, CEO e Co-Founder di OpenAI, è intervenuto Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori, per illustrare i trend dell’angel investing. Successivamente, sono saliti sul palco Matilde Giglio (Founder di Even), Francesca Carlesi (Founder di Molo) e Raffaele Terrone (Founder di Scalapay): tre imprenditori tech di successo che svolgono anche l’attività di angel investor e che hanno raccontato di come le loro esperienze nel mondo delle startup stiano contribuendo a guidare ed ispirare altri founder. Infine, in collegamento da New York, è intervento Fabrice Grinda, imprenditore seriale e business angel, con oltre 300 exit e 1100 investimenti, tra cui Alibaba, Coupang, Airbnb, Instacart, Flexport, Delivery Hero.

Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori, ha dichiarato: “La qualità dei finalisti e la sempre più alta partecipazione al Premio di innovatori, investitori e founder dimostra che l’angel investing e gli investimenti nelle start up a livello seed sono sempre al centro del sistema dell’innovazione ”.

I giurati del Premio Business Angel d’Italia del 2023

I giurati dell’edizione 2023 sono: Lorenzo Allevi (Oltre Venture), Paolo Anselmo (IBAN), Luca Benatti (Italian Angels for Biotech), Fausto Boni (360 Capital), Alberto Cirillo (Studio Associato KPMG), Mario Costantini (NEVA SGR), Gianluca Dettori (Primo Ventures), Lisa Di Sevo (Prana Ventures), Giuseppe Donvito (P101 e Italian Tech Alliance), Lorenzo Ferrara (BAN Firenze), Lorenzo Franzi (Founder’s Fund), Marco Gay (Digital Magics), Edoardo Gentili (Founders Factory), Paolo Gesess (United Ventures), Domenico Ioppolo (Class Editori), Massimo Lapucci (OGR – Officine Grandi Riparazioni), Riccardo Luna (Italian Tech), Christian Marchesi (Italian Angels for Growth), Roberto Magnifico (LVenture), Fabio Mondini de Focatiis (Growth Capital), Cristina Odasso (LIFTT), Laura Orestano (SocialFare), Daniele Pelli (Luiss Alumni 4 Growth), Francesca Perrone (Unicredit), Stefania Quaini (Angels4Women), Silvia Rimoldi (KPMG Italy), Diana Saraceni (Panakes Partners), Chiara  Trombetta (StartupItalia), Davide Turco (Indaco Venture Partners).

Cosa fa il Club degli Investitori

Il Club degli Investitori è un’associazione, composta da imprenditori, executive e professionisti che investono in startup e scaleup ad elevato potenziale di crescita. I Soci del Club sono business angel lungimiranti alla costante ricerca nel mondo di imprenditori italiani capaci, innovativi e con ambizioni globali. Un investimento attraverso il Club è molto più che denaro: significa il coinvolgimento di un gruppo di persone la cui rete di contatti ed esperienza vale molto di più del capitale stesso. Il Club conta oltre 350 Soci, presenti sia in tutta Italia che all’estero (USA, UK, Germania, Francia, Svizzera, Dubai, Malesia), e può vantare una rete di co-investitori e partner  internazionali. Ha investito circa 55 milioni di euro in oltre 65 società innovative ed ha supportato fin dalla nascita alcune tra le principali startup italiane, come Satispay, newcleo, D-Orbit, Everli e Genenta Science.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

E
Redazione EconomyUp
email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 3