Rimborso tasse paperless: Alipay lancia in Corea del Sud il primo servizio al mondo | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

DIGITAL TRANSFORMATION

Rimborso tasse paperless: Alipay lancia in Corea del Sud il primo servizio al mondo

22 Ago 2018

La piattaforma di pagamento online permette ai turisti cinesi di richiedere i rimborsi tramite la propria app, evitando così l’utilizzo degli sportelli per il rimborso delle tasse negli aeroporti e in città. Presto il servizio verrà diffuso in altri Paesi asiatici

Alipay continua il suo percorso sulla strada dell’innovazione. La più grande piattaforma di pagamento mobile al mondo gestita da Ant Financial Services Group, ha annunciato la propria partnership con Global Tax Free (“GTF”), società di rimborso Tax Free, per il lancio, in Corea del Sud, del primo servizio al mondo di rimborso tasse in modalità paperless. 

Come funziona il servizio di rimborso tasse in modalità paperless di Alipay

All’inizio del 2017 Alipay ha lanciato il primo servizio di rimborso tasse in tempo reale in Europa, permettendo agli utenti di ricevere i rimborsi fiscali sui propri account Alipay immediatamente dopo aver scansionato i QR code presso gli sportelli aeroportuali per il rimborso delle tasse.

Il nuovo servizio di rimborso tasse attivo in Corea del Sud semplifica ulteriormente il processo permettendo ai turisti cinesi di richiedere i rimborsi tramite la propria app, evitando così l’utilizzo degli sportelli per il rimborso delle tasse negli aeroporti e in città. Dopo aver scansionato i propri passaporti alle postazioni self-service prima di lasciare il territorio sudcoreano, i turisti Cinesi possono processare le proprie richieste di rimborso fiscale e ricevere subito il rimborso monetario attraverso l’app Alipay. Basterà, infatti, scansionare le proprie ricevute entro 90 giorni dalla spesa effettuata.

“Grazie a questa nuova e straordinaria funzione, gli utenti Alipay potranno evitare noiose code e lunghe attese, processando i propri ordini tramite mobile, senza dover compilare e presentare alcun documento cartaceo. In questo modo, sarà possibile risparmiare tempo e semplificare le richieste di rimborso fiscali. Siamo entusiasti di lavorare con i nostri nuovi partner e di rafforzare la nostra expertise tecnologica per garantire soluzioni di rimborso tasse più convenienti e funzionali agli utenti Alipay”, spiega Danny Chung, General Manager di Alipay Corea.

Alipay in Italia, la cashless economy cinese all’attacco passando per il retail

Alipay e l’innovazione

Alipay, società di Ant Financial Services Group, è una piattaforma di pagamento online. Fondata nel 2004, ha attualmente oltre 870 milioni di utenti registrati. Alipay si basa su una mobile application, che oltre a facilitare le transazioni, offre una pluralità di servizi per migliorare la vita quotidiana. In Cina oltre 40 milioni di negozi fisici accettano Alipay. All’estero, la piattaforma è diffusa in oltre 40 paesi ed offre servizi diversificati ai turisti cinesi. Alipay supporta 27 valute differenti.

Alipay è da sempre all’avanguardia nel fornire soluzioni innovative di rimborso tasse tramite mobile a livello globale.

“Fin dal 2013 Alipay continua a studiare soluzioni che possano velocizzare i rimborsi fiscali per i turisti cinesi, così da migliorare ulteriormente l’esperienza di viaggio. Gli utenti Alipay possono già ricevere i propri rimborsi in oltre 80 aeroporti e in un numero sempre crescente di negozi in tutto il mondo, dopo aver processato le richieste agli sportelli per i rimborsi delle tasse”, continua Chung.

 

Perché il servizio di rimborso tasse in modalità paperless di Alipay è stato lanciato in Corea del Sud

La Corea del Sud è la meta turistica più conveniente per richiedere rimborsi fiscali e sono circa 10.000 i commercianti che supportano il servizio di rimborso tasse GTF; l’introduzione di un servizio di rimborso da mobile, dunque, velocizzerà l’intero processo in Corea del Sud. Alipay e GTF, inoltre, stanno valutando di ampliare il servizio in altri Paesi asiatici, coinvolgendo altri interlocutori commerciali.

Articoli correlati