Premio EY 2019: la startup dell'anno è Dante Labs, che analizza il genoma umano | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECCELLENZE ITALIANE

Premio EY 2019: la startup dell’anno è Dante Labs, che analizza il genoma umano



La giuria ha assegnato il premio EY ai due fondatori della startup Dante Labs “per aver portato la scienza alla portata di tutti, contribuendo allo sviluppo del territorio e all’affermazione dell’Italia in un settore all’avanguardia”. Massimo Perrotti, di San Lorenzo Spa, vince il premio di “Imprenditore dell’anno”

22 Nov 2019


Sono Andrea Riposati e Mattia Capulli, fondatori di Dante Labs, i vincitori della quinta edizione del Premio EY Startup, il riconoscimento nato nel 2015 nato per dare visibilità a idee innovative nate da persone giovani e brillanti.

Che cosa fa è Dante Labs

Nata nel 2016 a L’Aquila, Dante Labs si occupa dell’analisi completa del genoma umano, (Whole Genome Sequencing) e nel 2018 ha raggiunto il 2% del mercato mondiale di sequenziamento del genoma umano.

La start up lavora con l’obiettivo di rendere accessibile, a prezzi contenuti, il più avanzato test genomico, favorendo così la possibilità di una migliore prevenzione delle malattie degli individui.  Dante Labs ha sviluppato anche un insieme di software bioinformatici proprietari che effettuano l’analisi primaria, secondaria e terziaria dei dati, facilitando la loro comprensione da parte dell’utente finale.

I finalisti del Premio EY Startup

Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti anche gli altri due finalisti: Alberto Cartasegna, Founder e CEO di miscusi e Alessandro Cillario, Marco Moschettini, Stefano Onofri e Lorenzo Posani, Founders di Cubbit.

Il Premio EY Startup

Il Premio EY Startup è nato dalla volontà di EY di dare spazio e visibilità a personalità giovani e brillanti che, partendo da un’idea originale e nuova, sono riusciti a dar vita ad un’impresa proponendo al mercato nuovi prodotti, nuovi processi, nuovi metodi e nuovi servizi, riuscendo a ritagliarsi uno spazio nel mondo imprenditoriale italiano e non solo.

I vincitori del Premio EY: la fotogallery

I vincitori del premio EY

Insieme a Dante Lab, i vincitori delle altre categorie del Premio EY sono:

Massimo Perotti, Executive Chairman di Sanlorenzo S.p.A., ha vinto il premio di “Imprenditore dell’anno”, l’importante riconoscimento riservato a imprenditori italiani alla guida di aziende con un fatturato di almeno 25 milioni di euro, che abbiano saputo creare valore, con spirito innovativo e visione strategica, contribuendo alla crescita dell’economia.

Angelo Benedetti di Unitec S.p.A. per la Categoria Industrial & Diversified Products

Michele Andriani di Andriani S.p.A. per la Categoria Food & Beverage

Giancarlo e Alberto Zanatta di Tecnica Group S.p.A. per la Categoria Fashion, Design & Luxury

Emidio Zorzella e Massimo Bonardi di Antares Vision S.p.A. per la Categoria Innovation

Laura Colnaghi Calissoni di Gruppo Carvico per la Categoria Globalization

Attilio, Matteo e Paolo Zanetti di Zanetti S.p.A. per la Categoria Family Business

Paolo Maggioli di Maggioli S.p.A. per la Premio Speciale della Giuria

La ventitreesima edizione del Premio EY L’Imprenditore dell’Anno si è svolta con il supporto di Banca Akros (Gruppo Banco BPM) e Board International. Il Premio EY Start Up è stato sostenuto da P101.