Perché Icona Technology, scaleup della realtà aumentata, si quota in Borsa a Vienna - Economyup

LA QUOTAZIONE

Perché Icona Technology, scaleup della realtà aumentata, si quota in Borsa a Vienna



La società di Cinisello Balsamo, che fornisce software di AR per l’assistenza da remoto, si quota al Direct Market della Wiener Börse. Ecco come è nata Icona Technology, chi sono gli investitori e dove vuole arrivare

23 Nov 2021


Icona Technology

Da Cinisello Balsamo a Vienna il percorso non è brevissimo, eppure Icona Technology S.p.A. ha deciso di percorrerlo. La scaleup tecnologica focalizzata sulla realtà aumentata nel campo dell’assistenza da remoto (2.300 clienti in oltre 30 paesi) si quota in Borsa a Vienna il 24 novembre. “Abbiamo scelto il Direct Market della Wiener Börse – spiega a EconomyUp il principale investitore Giandomenico Sica –  perché per una scaleup tecnologica che raccoglie 2/3 milioni di euro quella è, a mio avviso, una piazza molto più efficiente di Milano. Costa meno ed è più flessibile”.

Come è nata e cosa fa Icona Technology

La società è nata 6 mesi fa e, allo stesso tempo, ha 25 anni. Come è possibile? Perché viene fondata nel 1996, con il nome di Icona, quale Independent Software Vendor italiano focalizzato verticalmente e specializzato in assistenza remota e supporto clienti. Negli anni ha sviluppato tre prodotti: Acty, uno strumento di supporto video remoto grazie alla realtà aumentata; Livecare Support, software di accesso desktop remoto; Deskoala, CRM cloud per team di supporto. Icona ha registrato un fatturato di 2,2M EUR nel 2020 con un CAGR del 32% negli ultimi 3 anni.

E-Guide
Fashion e luxury retail: nuove strategie grazie ad AI e customer experience
Fashion
Intelligenza Artificiale

Dopodiché arriva Icona Technology, che ha appena sei mesi. Icona Technology è il risultato della business combination tra Errera Technology S.r.l. (“Errera”) e Icona S.r.l. (“Icona”). Errera è una Search Company focalizzata sulla tecnologia, fondata nel maggio 2021 e promossa da Grafoventures (holding di Giandomenico Sica), insieme a DHH S.p.A (gruppo quotato focalizzato sul cloud computing), Luca Giacometti (investitore PE, fondatore di 5 SPAC), Massimo Grosso (investitore VC), e Stefano Miari (investitore VC). Fomarte ha supportato il progetto come consulente finanziario.

Dopo la business combination, Errera Technology S.r.l. è stata rinominata in Icona Technology S.p.A. Icona Technology S.p.A. possiede il 100% di Icona S.r.l., e gli imprenditori di Icona sono diventati i principali azionisti di Icona Technology, detenendo collettivamente circa il 70% della società.

L’azienda ha venduto i suoi prodotti a livello internazionale a circa 2.300 clienti in 30 paesi (tra gli altri: ABB, Amada, Iveco, Pensplan, Saudi Aramco Korea, Schneider Electric, United Nations) e ha un modello di business basato principalmente su ricavi ricorrenti.

Il prodotto di punta: Acty

L’AR software di Acty consente di intervenire in tempo reale e a distanza per effettuare manutenzioni ordinarie o risolvere guasti improvvisi. Grazie all’utilizzo di wearable devices, i tecnici da remoto possono diagnosticare con esattezza il problema e trovare una soluzione, accorciare i tempi di comprensione ed evitare inutili spese di trasferta. Questo software in realtà aumentata offre l’opportunità di osservare in diretta le problematiche che si presentano nei siti di qualsiasi cliente, senza doversi spostare dalla propria scrivania.

Come avviene il debutto in Borsa di Icona Technology

In sei mesi dalla sua fondazione, la società è riuscita a completare la sua aggregazione aziendale e ha raccolto 2,225 milioni di euro da 23 investitori professionali, completando la quotazione alla Borsa di Vienna con una capitalizzazione di mercato di 28,2 milioni di euro.

Il primo giorno di negoziazione è mercoledì 24 novembre 2021. La capitalizzazione di mercato sarà di 28,2 milioni di euro, corrispondente ad un prezzo pari a 4,1 euro per azione.

Le ragioni della scelta della Borsa di Vienna come luogo dove quotarsi sono analoghe a quelle di Creactives Group SpA, società tecnologica di Verona che sviluppa tecnologie semantiche di Intelligenza Artificiale per la supply chain, che si è quotata alla Borsa della capitale austriaca a maggio 2020, in piena pandemia: il Direct Market della Wiener Börse è ritenuto più flessibile, meno oneroso (sia come costi di quotazione che di gestione della vita da quotata) ed è per questo molto adatto a quotazioni di piccole realtà. Così dichiarò a EconomyUp Giandomenico Sica in occasione della quotazione di Creactives, in qualità di membro del Consiglio di amministrazione. E ora che è anche dentro Icona Technology, l’ha accompagnata lungo il medesimo percorso.

L’incontro con l’investitore Giandomenico Sica

Così Giandomenico Sica, Managing Partner di Grafoventures ed ex CEO di Errera Technology,  descrive l’intesa con il CEO di Icona Srl, Giorgio Nepa, e gli altri soci: “Ho incontrato Giorgio, Paolo e Francesco per la prima volta nel 2013, e da allora ho iniziato a seguire l’azienda con aggiornamenti e contatti periodici. Ciò che mi ha colpito in questi anni è la resilienza del team imprenditoriale, unita ad una capacità unica di sviluppare – e vendere in tutto il mondo – tecnologia proprietaria lungimirante, cosa non comune, considerando che il 90% delle aziende ICT in Italia sono system integrator e imprese orientate ai servizi. Crediamo che Icona, che è già un campione locale con una prospettiva internazionale, abbia il potenziale per diventare uno dei principali attori in Europa nel campo della trasformazione digitale per la teleassistenza. Siamo felici – e molto onorati – di avere la possibilità di sostenere il team e di lavorare insieme a loro per far sì che questo accada”.

Giorgio Nepa, Presidente e CEO di Icona Technology, dichiara: “La quotazione alla borsa di Vienna è per noi fonte di grande emozione e soddisfazione. Siamo partiti con un sogno, quello di pensare ad un’azienda che aiutasse le aziende a migliorare il loro servizio clienti attraverso tecnologie come la realtà aumentata. Ora che siamo diventati una realtà, grazie all’aiuto e all’impegno costante di tutto il team aziendale, ci siamo posti obiettivi più ambiziosi, per crescere e diventare un’eccellenza italiana nel mondo. Tecnologia, innovazione e ricerca caratterizzano la nostra proposta, ma lealtà, cuore e passione caratterizzano la nostra anima. Vogliamo cogliere questa occasione per creare una storia da raccontare in cui ognuno possa essere protagonista e sentirsi parte di un’azienda globale che produce benessere e rimane creativa e vincente nel tempo. Spero e auguro a tutto il team di godersi questo meraviglioso viaggio!”.