STARTUP INTELLIGENCE

Pelliconi: così un’azienda del Food&Beverage fa Intrapreneurship per cambiare il modo di lavorare

L’ultimo progetto d’innovazione intrapreso da Pelliconi, storica azienda impegnata nella produzione di tappi, è stato un percorso di Intrapreneurship lanciato per tutti i dipendenti. Un esempio di come coinvolgere le persone in un percorso di innovazione e crescita continua

Pubblicato il 19 Mag 2023

Pelliconi intrapreneurship

Pelliconi è un gruppo italiano che opera nel settore Food&Beverage da oltre 80 anni, specializzato nella produzione di tappi per champagne e soft drink. Con una produzione dislocata in 6 stabilimenti in diverse parti del mondo e grazie ad una produzione di 30 miliardi di tappi annui, Pelliconi è leader nel suo settore.

Come fa innovazione un gruppo impegnato in un’industria così tradizionale?

Come si è evoluta l’innovazione in Pelliconi

In Pelliconi il dipartimento innovazione è stato fondato nel 2017 e in sei anni è passato da un gruppo di 2 persone ad un gruppo di 15 persone presenti in Italia, Cina e USA. Questa rapida crescita ha portato il team ad una continua evoluzione delle proprie competenze supportate dalla creazione di percorsi di crescita interni e da una continua revisione del proprio organigramma. Questo percorso ha beneficiato in modo particolare di sessioni di coaching di gruppo e individuali che hanno aumentato la consapevolezza e maturità nell’affrontare le sfide quotidiane ricorrenti.

Le attività svolte dal dipartimento sono molteplici, sia inbound che outbound, a supporto della gestione dell’innovazione per l’intero gruppo.

Pelliconi, il progetto di Intrapreneurship per cambiare il modo di lavorare

L’ultimo progetto intrapreso è stato un percorso di Intrapreneurship lanciato per tutti i dipendenti, dall’amministratore delegato agli operai di linea, che ha riscontrato un tasso di adesione sopra le aspettative. L’obiettivo principale è stato quello di attivare un cambiamento di lungo periodo nel modo di lavorare dei colleghi, e non semplicemente di raccogliere idee e progetti per il futuro dell’azienda.

Il progetto è stato raccontato da Matteo Mingardi, Corporate Innovation, Strategy & R&D Manager di Pelliconi, in occasione del Workshop dell’Osservatorio Startup Intelligence sul tema del Digital & Innovation Upskilling & Reskilling, che ha visto la partecipazione di oltre 170 Innovation Manager e HR Manager partner dell’iniziativa del Politecnico di Milano.

Uno dei fattori chiave dell’iniziativa è stata la stretta collaborazione con i dipartimenti di organizzazione e di comunicazione interna, che hanno contribuito alla creazione di un progetto strutturato e duraturo.

Indice del valore e del riconoscimento di questa iniziativa è il fatto che, in occasione del kick-off, è stata fermata per due ore l’intera produzione del gruppo, sono stati chiamati e retribuiti i dipendenti non in turno e il progetto è stato presentato dall’amministratore delegato e dal direttore generale. Questo forte messaggio è stato accolto positivamente dai colleghi e ha portato ad un grande commitment nei confronti del progetto.

I risultati del progetto e l’Academy per imparare l’intrapreneurship

Da una previsione di 30 proposte circa, ne sono state raccolte ben 130, bilanciate tra i due stream proposti (“come aumentare la sostenibilità dei processi” e “come rendere la giornata lavorativa più efficace e motivante”). L’iter prevede che i progetti passino diversi step di valutazione per portare alla selezione di 2/3 progetti da finanziare e da inserire in un percorso di accelerazione in Silicon Valley, dove Pelliconi ha aperto una propria unità di innovazione.

In parallelo Pelliconi ha avviato la propria Academy, pensata per offrire a tutti i gruppi che hanno partecipato all’iniziativa la possibilità di prendere parte ad un percorso di formazione in vista della successiva edizione, innescando così un meccanismo di continuità che aiuta il raggiungimento degli obiettivi di lungo periodo del progetto.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Alessandra Luksch
Alessandra Luksch

Direttore dell'Osservatorio Startup Thinking degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Articoli correlati

Articolo 1 di 4