Pagamenti contactless, si cambia: dal 2021 fino a 50 euro senza PIN | Economyup

INSTANT PAYMENTS

Pagamenti contactless, si cambia: dal 2021 fino a 50 euro senza PIN



Raddoppierà da gennaio 2021 la soglia per i pagamenti contactless senza PIN, da 25 a 50 euro. Lo annunciano BANCOMAT, Mastercard e Visa, che puntano così a soddisfare i nuovi bisogni dei consumatori, sempre più digitali

28 Lug 2020


Pagare fino a 50 euro senza bisogno del PIN con le carte contactless: sarà possibile da gennaio 2021. Lo annunciano BANCOMAT, Mastercard e Visa, che assieme a tutti i principali player del settore dei pagamenti hanno lavorato negli ultimi mesi per rendere possibile l’adozione di una nuova soglia per le transazioni con le carte di pagamento contactless in Italia.

Contactless, il pagamento istantaneo senza contatto

Effettuare acquisti semplicemente avvicinando la carta di credito al POS: questo è il vantaggio delle carte contactless, realtà sempre più diffusa e soluzione particolarmente utile nel contesto della pandemia coronavirus.

I pagamenti contactless si possono realizzare attraverso un sistema che non richiede un contatto diretto tra i dispositivi usati a tal fine (come carte di credito o dispositivi mobili) e i terminali autorizzati a ricevere il pagamento (POS). Da qui il nome contactless che letteralmente si traduce “senza contatto”.

Non essendo necessaria sotto una certa soglia l’immissione di un codice PIN, si evita non solo il passaggio di mano della carta, ma anche il contatto con il tastierino del POS, diminuendo i rischi di contagio.

La soglia raddoppia: da 25 a 50 euro

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: come ottimizzare la gestione delle spese aziendali centralizzate?
Finanza/Assicurazioni
Pagamenti Digitali

A partire dal 1 gennaio 2021 gli istituti di credito italiani avvieranno un progressivo aumento della soglia per pagamenti contactless a 50 euro al di sotto dei quali non sarà più previsto l’inserimento del codice PIN.

Una decisione che segna un nuovo e importante traguardo per il settore, che si prepara a raddoppiare la soglia rispetto a quella di 25 euro attualmente in vigore e che si prefigge l’obiettivo di rispondere ai nuovi bisogni dei consumatori, sempre più digitali, alla ricerca di un pagamento semplice, rapido e sicuro.

Tutti gli attori dei pagamenti digitali in campo (banche ed esercenti) adatteranno strumenti e processi per l’implementazione e l’attuazione operativa della nuova misura a partire dal 2021.

BANCOMAT, Mastercard e Visa, in qualità di principali circuiti di pagamento presenti in Italia, si impegnano così a guidare il mondo dei pagamenti verso uno step importante che semplificherà la quotidianità dei consumatori.