Novità per Nautal, il portale online per il noleggio barche | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SPONSORED STORY

Novità per Nautal, il portale online per il noleggio barche

14 Feb 2018

La startup per il noleggio nautico acquisisce una concorrente, Incrediblue, e aumenta i propri investimenti per il mercato di lusso. Ora l’intenzione è mantenere entrambi i brand e dedicarli a specifiche nicchie di mercato

La startup per il noleggio nautico acquisisce una concorrente e aumenta i propri investimenti per il mercato di lusso.

A Barcellona nel 2013 nasce Nautal, una startup che sogna di poter velocizzare ed agevolare il noleggio di barche per il tempo libero. Come? Mettendo in contatto armatori e clienti rapidamente, con il minimo costo e la massima sicurezza. Tante altre aziende e startup hanno cercato di compiere un cambiamento simile in altre industrie: alberghiera, trasporto e molte altre, alcune con successo, altre meno.

Il mondo della nautica però è molto diverso, fatto ancora di incontri nelle taverne dei porti, sui ponti delle barche o su di un molo durante una giornata di vento, a scambiarsi aneddoti e opinioni mentre si controlla lo stato di una barca. Un mondo fatto di tradizioni, di fiuto, intuizioni e fiducia. E la fiducia online fa sempre fatica ad arrivare.

Affidare la sicurezza della propria famiglia o dei cari a un’ imbarcazione mai vista prima, pagata in anticipo a persone che non si conoscono, richiede uno slancio di fiducia considerevole da parte dei clienti, e Nautal con gli anni è riuscita ad ottenerla.

Passione, preparazione, organizzazione e tante idee innovative hanno permesso a Nautal di diventare la piattaforma online per il noleggio imbarcazioni leader nel Mediterraneo, e oltre ad operare in 35 paesi del mondo, già da un paio d’anni ha cominciato a trovare terreno fertile anche in Italia.

L’acquisizione di Incrediblue

A inizio 2018 Nautal ufficializza l’acquisizione di Incrediblue, la compagnia per il noleggio barche inglese attiva principalmente nel Mediteraneo dell’Est. Aldilà dell’operazione economica, è interessante notare come una startup con ancora pochi anni di esperienza alle spalle sia riuscita ad acquisire una concorrente pienamente attiva ed operativa come Incrediblue.

Questo fa ben sperare Nautal e le altre startup, dato che mostra come l’impegno, la passione e le idee fresche dei giovani, l’età media degli impiegati di Nautal è inferiore ai 30 anni, pagano e danno ottimi risultati.

Le intenzioni di Nautal, in seguito all’acquisizione, sono quelle di mantenere entrambi i brand e dedicarli a specifiche nicchie di mercato. Mentre Nautal continuerà ad avere sulla propria piattaforma online tutte le tipologie di barche e comincerà a specializzarsi soprattutto in barche a vela, catamarani e barche a motore, Incrediblue diventerà il marchio di lusso di Nautal ed ospiterà sulla sua piattaforma tutte le imbarcazioni più lussuose: Yacht, megayacht, caicchi e barche più piccole ma dotate di extra e dettagli per clienti VIP.

Quali prospettive future?

Dopo la flessione del mercato iniziata nel 2008, in seguito alla crisi, il mercato ha cominciato negli ultimi 2 anni a crescere, e le stime per 2017 e 2018 pubblicate dal CNA sulla Produzione Nautica mostrano un andamento decisamente incoraggiante per il futuro.

Per questo gli sforzi di Nautal si concentreranno principalmente sullo stabilizzare quei mercati con altissimo potenziale, in relazione al numero di barche, porti e km di costa a disposizione, ma dove ancora il noleggio online fatica a decollare, come Italia e Grecia. Le strade da percorrere saranno principalmente due: da un lato continuare ad offrire un servizio di assistenza costante al cliente e dimostrare la serietà dell’azienda attraverso il lavoro e garanzie ad ampia copertura.

Dall’altro lato diffondere conoscenza e sfatare i due miti che più ostacolano la crescita di Nautal. Il primo: noleggiare una barca è costoso e un lusso accessibile a pochi, il secondo: l’inaffidabilità delle operazioni online. Mentre quest’ultimo sta sempre più scomparendo grazie al contributo di tantissime altre aziende e startup che operano via web, per il primo sarà necessaria una comunicazione efficace e continuata su più mezzi.

I valori dichiarati di Nautal continuano a essere quelli di voler vedere sempre più persone navigare in mare e godersi una vacanza in barca, insegnando la passione e il rispetto per il mare, sempre più dimenticati al giorno d’oggi.

  • 156 Share

Articoli correlati