New York offre a tutti il super wi-fi gratis | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Metropoli innovative

New York offre a tutti il super wi-fi gratis

30 Dic 2015

Debuttano i punti di accesso LinkNYC in sostituzione delle vecchie cabine telefoniche: forniscono una connessione 100 volte superiore a quella del wi-fi pubblico standard e consentono di telefonare gratuitamente in tutti gli Usa. Entro luglio 2016 saranno 500. Nessun costo per i cittadini: si ripagheranno con la pubblicità

A New York arriva il super wifi gratis che consente di navigare su Internet ad alta velocità e di chiamare gratuitamente ovunque.

Il 28 dicembre gli operai hanno cominciato ad installare i primi punti di accesso LinkNYC nella metropoli statunitense. Annunciati per la prima volta a novembre 2014, questi hub sono pensati come un aggiornamento delle vecchie cabine telefoniche e utilizzano un’infrastruttura avanzata per fornire agli utenti punti di accesso al wi-fi ad alta velocità.

Obiettivo di LinkNYC è portare il più veloce wi-fi “comunale” del mondo a milioni di newyorchesi, ma anche a esercenti e piccole aziende e naturalmente ai molti turisti presenti in città. Sostituendo la vecchia rete di cabine telefoniche pubbliche con i punti di connessione chiamati Links, la municipalità di New York punta a trasformare sia il panorama urbano sia, soprattutto, l’accesso alle informazioni da parte di cittadini, creando al tempo stesso nuovo lavoro grazie alle attività di sviluppo e mantenimento delle strutture.

I Links offriranno accesso a Internet 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con velocità in gigabit, ovvero 100 volte superiore a quella del wi-fi pubblico medio. Offriranno anche una serie di altri servizi tra i quali chiamate telefoniche gratuite ovunque negli Usa, tablet con touchscreen per accedere ai servizi della City, punti di ricarica per dispositivi USB e facile accesso ai numeri d’emergenza 911 e 311.

Il servizio è a costo zero per la collettività perché si ripagherà con gli annunci pubblicitari. Si stima che le pubblicità veicolate attraverso appositi display collocati in questi nuovi hub saranno in grado di generare oltre 500 milioni di dollari di ricavi nei prossimi 12 anni.

Una delle prime installazioni è stata avvistata a Manhattan, fuori da un piccolo Starbucks, ma entro metà luglio ne saranno collocate altre 500 in tutta la città. Sarà necessaria comunque ancora qualche settimana di sperimentazione prima che LinkNYC sia utilizzabile dagli utenti. Complessivamente il progetto prevede l’installazione di oltre 7.500 punti pubblici sparsi per la metropoli, ciascuno in sostituzione di una pre-esistente cabina telefonica.

Il progetto, nato quando era sindaco di New York Bloomberg e implementato dall’attuale sindaco Bill de Blasio, ha già suscitato qualche controversia, per esempio perché i media hanno denunciato che la velocità di alcuni hub a Brooklyn e nel Bronx sarà inferiore a quelli a Manhattan. Inoltre alcuni hanno evidenziato i ritardi nell’implementazione dell’iniziativa. Adesso però è decollata. E New York si candida a diventare regina internazionale del wi-fi gratuito

  • abdalbada

    a posto straordinaria

Articoli correlati