Media industry e innovazione: come cambia la visione della tele? | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Appuntamenti

Media industry e innovazione: come cambia la visione della tele?

07 Nov 2014

Quali sono i cambiamenti apportati dalle nuove tecnologie all’industria televisiva? Come va il mercato pubblicitario in questo settore? E quali sono le prospettive occupazionali? Se ne parlerà il 13 novembre a Milano allo Spazio Chiossetto

Che i media siano fra i principali protagonisti dei cambiamenti apportati dai nuove tecnologie non c’è alcun dubbio. Ma come stanno cambiando i contenuti offerti dai new media, in particolare dal settore televisivo? Se ne parlerà il 13 novembre alle 17.30 allo Spazio Chiossetto a Milano, nel corso del convegno “La visione della tele”.

Un’occasione per tastare il polso alla media industry e comprenderne le prospettive a breve, anche in termini di opportunità occupazionali.

L’evento sarà anche l’occasione per analizzare la raccolta del mercato pubblicitario, le tipologie di contenuti offerti, le forme distributive (satellite, digitale terrestre, web) e le infrastrutture tecniche e tecnologiche impiegate (torri trasmissive, banda larga, uplink satellitare e mux).

Parte dell’incontro sarà dedicato, inoltre, a illustrare le più recenti strategie delle singole aziende editoriali-televisive presenti.

Tra i partecipanti Andrea Cabrini (Class CNBC TV, Managing Editor), Andrea Castellari (Viacom, CEO Italy, Middle East, Turkey),  Fabio Ravezzani (Gruppo Mediapason, Direttore Responsabile Telelombardia e Antenna 3), Marinella Soldi (Discovery, CEO South Europe & Italy), Luca Arnaboldi (Senior Partner, Carnelutti Studio Legale Associato).

 

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network