Filosofia del digitale: a Udine e Torino un Master per imparare a governare la trasformazione - Economyup

FORMAZIONE

Filosofia del digitale: a Udine e Torino un Master per imparare a governare la trasformazione



Obiettivo: formare persone in grado di gestire le trasformazioni interne al mondo digitale. Il Master in Filosofia digitale si terrà parte in remoto e parte in presenza nelle Università di Udine e Torino. Scadenza per le iscrizioni: 21 ottobre

08 Ott 2021


Master in Filosofia digitale

Comprendere le trasformazioni del mondo digitale, individuare i principali trend e capire quali impatto avranno sulle dinamiche delle aziende, dialogare e interagire con gli esperti di tecnologie emergenti: sono gli obiettivi del Master di I livello in Filosofia del digitale “Governare la trasformazione” dell’Università degli Studi di Udine.

Giunto al suo terzo anno (il primo in collaborazione con l’Università di Torino), si propone di far comprendere come il mondo globalizzato si stia rapidamente trasformando in conseguenza della rivoluzione digitale. L’ibridazione tra le capacità cognitive e professionali degli esseri umani e quelle computazionali e di intelligenza artificiale delle macchine costruisce infatti un unico soggetto agente, protagonista delle dinamiche economiche a livello mondiale.

Obiettivi formativi: a chi è destinato il Master in Filosofia del Digitale

Il Master propone un approccio filosofico al cambiamento in atto per consentire di ottenere uno sguardo di insieme sull’ampio spettro di questioni aperte, la cui posta in gioco è il ripensamento e la riprogettazione delle pratiche lavorative che descrivono e interpretano tali processi.

INFOGRAFICA
Didattica post covid: strumenti, potenzialità, nuovi rischi e soluzioni
Istruzione
Cloud storage

Tale rideterminazione – si legge nella presentazione del corso – deve passare attraverso un’analisi approfondita delle categorie concettuali con le quali tradizionalmente la cultura umanistica si è approcciata allo sviluppo tecnologico: due realtà, quella umanistica e quella scientifica, che oggi non sembrano più separabili se si intende far fronte alle nuove trasformazioni che il digitale sta imponendo al mondo del lavoro.

A chi è destinato il corso

Le nuove figure professionali perdono i loro contorni, sono costrette a forzare i limiti delle proprie definizioni e a sperimentare forme del lavoro che, nella maggior parte dei casi, non hanno ancora un nome. La rapida trasformazione della società contemporanea richiede un apprendimento permanente e continuo. Un atteggiamento aperto e critico nei confronti di un mondo in continua trasformazione costituisce oggi un elemento imprescindibile per il ripensamento dell’organizzazione del lavoro e della comunicazione nel mondo del digitale. Il Master ha appunto come obiettivo quello di formare persone capaci di gestire le trasformazioni interne al mondo digitale.

Chief Philosophy Officer: chi sono e perché le aziende li stanno assumendo

Dove e come si svolge il Master in Filosofia digitale

  • Tipologia: Part time
  • Livello: I
  • Durata: 304 ore di didattica frontale/FAD + stage
  • Periodo di svolgimento: Novembre 2021 – Novembre 2022
  • Sede: Le lezioni generalmente saranno erogate in modalità telematica, con l’eccezione di tre fine settimana che saranno svolti in presenza. Le lezioni in presenza saranno presso le sedi dell’Università di Udine (2 weekend) e di Torino (1 weekend). Nel caso si scelga in presenza le lezioni saranno presso le sedi dell’Università di Udine e di Torino.
  • Posti disponibili: da 24 a 40
  • Titolo di studio: Master di I livello in “Filosofia del digitale. Governare la trasformazione”
  • Scadenza per presentare domanda di ammissione: 21 ottobre 2021, ore 12:00

A QUESTO LINK tutte le informazioni