Cybertech Europe 2018: le startup italiane in mostra all’appuntamento romano sulla cybersicurezza | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STARTUP INTELLIGENCE

Cybertech Europe 2018: le startup italiane in mostra all’appuntamento romano sulla cybersicurezza

di Eliana Bentivegna

28 Set 2018

All’evento del 26 e 27 settembre al Convention Center la Nuvola hanno presenziato alcune giovani realtà innovative che in primavera avevano preso parte al workshop Startup Intelligence Cybersecurity: tra queste Cleafy, Cryptolab, Ermes Cyber Security, Swascan. Ecco come lavorano per aiutare le aziende a innovare

Giunto alla sua terza edizione in Italia, il Cybertech Europe 2018 appena concluso è stato un appuntamento imperdibile sul tema della cybersicurezza, non solo per le grandi aziende consolidate, ma anche per le tante startup italiane e internazionali che stanno emergendo in questo ambito.

Come già raccontato qui, nella survey Innovation della Digital Tranformation Academy, svolta a fine 2017 sulle priorità di investimento di oltre 270 CIO e Innovation Manager (e i cui risultati 2018 saranno presentati in occasione di un convegno a fine novembre), l’ambito Information Security, Compliance e Risk Management si è collocato al quarto posto della classifica, facendo un salto di ben 6 posizioni rispetto all’anno prima. Nella scorsa edizione di Startup Intelligence degli Osservatori Digital Innovation, inoltre, è stata dedicata una ricerca a quest’ambito, in cui sono state analizzate 417 startup operanti sia a livello nazionale che internazionale, fondate a partire dal 2013 e che hanno ricevuto almeno un finanziamento nel corso degli ultimi 2 anni. Per 357 delle startup analizzate è stato possibile reperire l’informazione sull’ammontare dei finanziamenti ricevuti, che complessivamente hanno raggiunto una quota di circa 4,75 miliardi di dollari, con un valore medio per startup pari a 13,3 milioni di dollari.

Erano presenti il 26 e 27 settembre al Convention Center la Nuvola di Roma alcune giovani realtà innovative, che in primavera avevamo già incontrato nell’ambito del workshop Startup Intelligence Cybersecurity,  Cleafy e Cryptolab: la prima supporta i clienti, principalmente enti finanziari, verificando in tempo reale se app e servizi web che stanno utilizzando siano compromessi o utilizzati in modo errato; la seconda sviluppa innovative soluzioni crittografiche che garantiscono performance elevate e alto livello di sicurezza. Insieme ad esse, banchetti per incontri one-to-one erano riservati anche alle altre italiane: Ermes Cyber Security, che offre soluzioni per il controllo e la protezione delle informazioni, bloccando la perdita di dati causati dal Web tracking; e Swascan, che offre una piattaforma di servizi di IT Security completamente in Cloud che permette di verificare non solo l’affidabilità dei siti e delle applicazioni web, ma anche la sicurezza e la qualità del codice sorgente degli applicativi.

L’appuntamento romano con il mondo cibernetico ha visto Leonardo in qualità di partner e co-organizzatore dell’evento. Presso lo stand di Leonardo erano presenti demo live sulle soluzioni e tecnologie dell’azienda, volte a garantire la sicurezza delle infrastrutture, della pubblica amministrazione, delle imprese e del singolo cittadino. L’azienda ha inoltre ospitato nel proprio stand associazioni e organizzazioni con cui collabora sul fronte di programmi internazionali di Research & Innovation per la cyber security, tra cui proprio gli Osservatori Startup Intelligence e Information Security & Privacy del Politecnico di Milano.

Eliana Bentivegna
Osservatorio Startup Intelligence - Osservatorio Design Thinking for Business

Articoli correlati