Crowdfunding immobiliare: raccolta record a 3,8 milioni per Concrete Investing | Economyup

EQUITY CROWDFUNDING

Crowdfunding immobiliare: raccolta record a 3,8 milioni per Concrete Investing



Ad oggi il portale  di equity crowdfunding autorizzato da Consob ha raccolto quasi 19 milioni di euro a favore di 10 progetti immobiliari. L’ultimo è Varese 10, sviluppo residenziale nel cuore di Milano, che ha ottenuto 3,8 milioni di euro in poche ore di raccolta. E arriva anche la terza exit per Concrete Investing

15 Dic 2020


Concrete Investing

Record per una campagna di crowdfunding immobiliare in Italia: Concrete Investing, portale  di equity crowdfunding autorizzato da Consob, ha raccolto 3,8 milioni di euro a favore del progetto Varese 10.

Che cos’è il crowdfunding immobiliare

Nata nel 2012 negli USA, è una modalità innovativa che permette a vari investitori di partecipare al finanziamento di un progetto immobiliare in ambito residenziale o commerciale, in cambio di una remunerazione del capitale, attraverso il crowdfunding, ovvero la raccolta di fondi online da parte della “folla” (crowd) principalmente online.

Whitepaper
[CALL FOR IDEAS] Martech Solutions: how innovative are yours?
Startup
Trade

Che cosa fa Concrete Investing

Si tratta di una piattaforma autorizzata da Consob, specializzata nella raccolta di capitali destinati ad investimenti in progetti immobiliari in aree di primario interesse e ad alto potenziale. Concrete Investing permette agli investitori di visionare, valutare ed investire in selezionate operazioni immobiliari e agli sviluppatori immobiliari di ampliare le fonti per la realizzazione dei propri progetti. Ad oggi ha raccolto quasi € 19 milioni a favore di 10 progetti immobiliari. 

Che cos’è il Progetto Varese 10

Si tratta di un nuovo sviluppo residenziale di circa 6.000 mq che verrà realizzato in via Varese 10, nel cuore di Garibaldi-Porta Nuova, firmato dallo studio di architettura Arassociati, promosso dalla società di scopo V10 Srl creata dagli sviluppatori immobiliari milanesi Simas (Matteo Albarello) e Porta Tenaglia (Federico Consolandi), attivi in operazioni di sviluppo residenziale da oltre  20 anni. L’offerta,  aperta agli investitori professionali e retail, prevede un rendimento annuale atteso (IRR) pari al 12,3%, un ritorno complessivo dell’investimento (ROI) del  29,8% e un holding period di 27 mesi.

“Varese 10 è la decima operazione immobiliare proposta da Concrete Investing in meno di due anni” commenta Lorenzo Pedotti, CEO di Concrete Investing. “Dopo il successo delle ultime raccolte abbiamo dato l’opportunità di investire in un progetto di assoluto prestigio e rilevanza, inserito nel processo di forte riqualificazione dell’area Porta Nuova-Garibaldi”.

Oltre a questo importante risultato, per Concrete Investing il 2020 si conclude anche con una nuova exit, la terza. Infatti, coloro che nel luglio 2019 avevano investito sul progetto ELLE Building- complesso residenziale sviluppato da Gruppo Borgosesia che sorgerà a Milano in via Lattanzio- sono stati remunerati con un ritorno  definitivo  (ROI) dell’12,75% dopo 15 mesi.

La campagna di raccolta per Elle Building, aperta a investitori professionali e retail, lanciata nel luglio 2019 si era conclusa con il raggiungimento del target massimo fissato a 1,5 milioni di euro. A poco più di un anno di distanza Concrete Investing è stata in grado di remunerare gli investitori, permettendone l’exit, con un rendimento annuale del dell’10,08%.

“Con l’exit dell’operazione ELLE Building, Concrete Investing conta il 30% di progetti già remunerati in due anni di attività – dopo Torre Milano di Impresa Rusconi e Le Dimore di Via Arena di Immobiliare Percassi – sul totale delle offerte proposte agli investitori. Il  rendimento annuale medio è superiore al 10% in termini di IRR. Questo testimonia che le offerte immobiliari presentate, oltre che permettere raccolte di successo, sono costruite su strutture solide, rispettano i rendimenti attesi e le tempistiche previste” conclude Pedotti.