CDP Venture Capital, al via il fondo CVC per il Service Tech - Economyup

CORPORATE VENTURE CAPITAL

CDP Venture Capital, con 60 milioni parte il Service Tech del Fondo CVC



Service Tech è uno dei comparti del Fondo Corporate Partners I di CDP Venture Capital lanciato per coinvolgere le aziende in operazioni di investimento e collaborazioni con startup. La responsabile è Laura Scaramella. Ancora aperta la raccolta per gli altri 3 comparti: Industry Tech, Energy Tech, Infra Tech

10 Giu 2022


È operativo il comparto Service Tech del Fondo Corporate Partners I di CDP Venture Capital, il fondo di corporate venture capital che ha l’obiettivo di coinvolgere le principali aziende italiane e internazionali in operazioni di investimento e collaborazioni con startup nei settori più strategici e far crescere l’ecosistema “venture” italiano.

Il comparto Service Tech, uno dei quattro del fondo, ha siglato il primo closing da 60 milioni di euro, grazie anche alla partecipazione di BNL BNP Paribas e GPI S.p.A., società attiva nei sistemi informativi e servizi per la sanità e il sociale. A questi due iniziali investitori corporate si andranno poi ad aggiungere nuove realtà provenienti dai diversi settori chiave nel prossimo futuro.

Investire nell’innovazione per le aziende oggi è fondamentale, serve ad anticipare i cambiamenti strutturali dell’industria in cui si opera e a rimanere competitivi” dichiara Enrico Resmini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di CDP Venture Capital Sgr, “Lo abbiamo sperimentato negli ultimi anni, soprattutto nei servizi finanziari e assicurativi, in cui l’esigenza di garantire al cliente flessibilità e sicurezza è emersa in modo sempre maggiore. La vicinanza ai modelli organizzativi agili delle startup, determinati anche dalla rapida adozione di nuove tecnologie, contamina l’approccio aziendale con un arricchimento a vantaggio di entrambi”.

Enrico Resmini, amministratore delegato di CDP Venture Capital

Fondo Corporate Partners I, cosa farà il comparto Service Tech

Il comparto Service Tech si focalizzerà su startup o PMI innovative che siano in grado di offrire soluzioni per la transizione digitale delle aziende nell’ambito dei servizi, in particolari quelli di natura finanziaria e assicurativa o con needs innovativi simili, come quelli sanitari.

WHITEPAPER
Startup: quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
Open Innovation
Startup

Esempi di settori target sono enterprise software, soluzioni di embedded finance, credit scoring, wealth management, micro-assicurazioni personalizzate, soluzioni innovative di welfare e well being, applicazioni al settore di tecnologie big data analytics e cybersecurity.

Laura Scaramella, Partner di CDP Venture Capital
Il comparto Service Tech è gestito dalla Responsabile Laura Scaramella, Partner proveniente dal Fondo Italia Venture I di CDP Venture Capital, dove si occupa prevalentemente di investimenti digital. Laura porta in dote al team oltre 25 anni di esperienza internazionale di investimenti in venture capital, in CVC, private equity, M&A e operations.

Come funziona il fondo Corporate Partners I

L’obiettivo del Fondo Corporate Partners I è di chiudere la raccolta in tutti i comparti con un target di sottoscrizioni pari a 100 milioni per ciascuno dei quattro ambiti previsti, per un ammontare complessivo 400 milioni.

Arriva il fondo di CDP per il Corporate Venture Capital: 180 milioni per i settori hi-tech

Gli altri comparti del Fondo, per i quali è aperta la raccolta, sono:

  • Industry Tech, comparto, attivo da luglio 2021 con asset under management (AuM) di 60 milioni, orientato alla ricerca di soluzioni legate a nuove tecnologie nel settore industriale manifatturiero, per la produzione e l’automazione industriale nei campi della robotica, stampa 3d, Internet of Things, applicazioni di nuovi software e hardware per la gestione e il controllo dei processi o soluzioni per la sicurezza degli operatori tramite sensoristica VR & AR.
  • Energy Tech, che focalizza l’attenzione su tematiche relative alla transizione energetica come l’efficientamento, la mobilità elettrica, la gestione e il controllo delle infrastrutture di rete di distribuzione, così come l’esplorazione dei vettori energetici emergenti come l’idrogeno;
  • Infra Tech, specializzato sui processi di progettazione, pianificazione, monitoraggio e gestione di cantieri e infrastrutture
Marino Giocondi, responsabile del Fondo Corporate Partner I

Il Fondo è gestito dal Responsabile Marino Giocondi, che ha oltre 15 anni di esperienze in venture capital, startup digital e consulenza strategica.