Claire Carter, Wolters Kluwer: una cultura del business senza pregiudizi

DONNE E TECNOLOGIA

Aziende & diversity: così Wolters Kluwer promuove una cultura del business a favore delle donne (e non solo)



“Bisogna superare le barriere che, nelle aziende, ostacolano la parità di rappresentanza e la diversità” dice Claire Carter, EVP e Managing Director di Wolters Kluwer Tax & Accounting Europe. Nel suo gruppo ci sono donne in ruoli chiave. Ma è attento anche alle differenze di razza, cultura, lingua, processi di pensiero

11 Apr 2022


Claire Carter, EVP e Managing Director di Wolters Kluwer Tax & Accounting Europe

Claire Carter, EVP e Managing Director di Wolters Kluwer Tax & Accounting Europe, è recentemente intervenuta sul tema dello sviluppo di una cultura senza pregiudizi nel mondo del business.

“Bisogna riflettere e cogliere le opportunità celebrative per evidenziare i risultati, riconoscere le sfide e concentrare l’attenzione sulla parità di diritti e opportunità per tutti” ha scritto in una lettera aperta Claire Carter.

“Il mondo ha bisogno di donne ad ogni tavolo dove vengono prese decisioni e, considerando il tema cruciale dell’infrangere i pregiudizi, credo che oggi ci sia maggiore sostegno nel superarli, così come bisogna superare le barriere che, nelle aziende, ostacolano la parità di rappresentanza e la diversità.”

Claire Carter ha sottolineato come Wolters Kluwer sia molto avanti in fatto di parità di opportunità nel mondo. I valori e principi fondanti dell’azienda articolano l’importanza della diversità.

La CEO globale è Nancy McKinstry, che guida Wolters Kluwer dal 2003. La CEO globale della divisione Tax & Accounting è, dal 2013, Karen Abramson.

Entrambe sono modelli e ispirazione per tutte le donne nel mondo del business sia nella professione del tax and accounting sia nell’industria tecnologica.

In Wolters Kluwer le donne costituiscono la metà del comitato esecutivo e dei CEO/amministratori delegati di divisione e il 47% della forza lavoro totale. Due dati statistici a testimonianza di quanto in azienda si prenda seriamente il tema della diversità.

Claire Carter, alla guida della divisione Tax & Accounting europea, si sente “ispirata dalle tante donne in posizione di leadership, dal dinamismo, dalla creatività e dalla capacità che trasmettono quotidianamente.”

“Ma – sottolinea Carter – “rompere i pregiudizi non coinvolge solo la diversità di genere. Si considera anche molto attentamente le differenze di razza, cultura, lingua, processi di pensiero e altro ancora.”

In tutto il Gruppo, in Europa come nel mondo, la diversificazione dei team operativi migliora i processi decisionali, apporta maggiore innovazione e crescita aziendale

“La diversificazione in azienda si riflette positivamente sui nostri clienti e ci assicura che le nostre soluzioni e i nostri prodotti riescono a soddisfare appieno le esigenze dei singoli mercati.”

Carter ha sottolineato come sia differente parlare di diversità ed applicarla davvero. “La serietà con la quale affrontiamo il tema della diversità attrae, trattiene e sviluppa la nostra forza lavoro. In azienda si è nelle condizioni ideali per essere sempre se stessi, esprimere liberamente la propria opinione e in definitiva essere nelle condizioni di apportare il miglior contributo possibile al risultato globale.”

Wolters Kluwer è la prova provata della possibilità di poter spezzare i pregiudizi e abbattere le barriere della diversità.

“Credo che ci sia ben poco nella vita che non possa essere raggiunto attraverso la determinazione e con la vicinanza di grandi persone al tuo fianco. Nel corso della mia carriera ho avuto la fortuna di avere intorno a me persone incredibilmente talentuose, e molte di queste sono state donne di ogni estrazione sociale, intelligenti, motivate ed empatiche che sono state per me sponsor e mentori. Io sono convinta che in Wolters Kluwer ci sia l’ambiente ideale per proseguire la crescita anche nell’affrontare insieme le sfide della diversità” ha concluso Claire Carter. Per sviluppare sempre più una tecnologia al femminile“.

(Contributo editoriale sviluppato in collaborazione con Wolters Kluwer)