SPONSORED STORY

Antares Vision apre in Svizzera: svilupperà una piattaforma di tracciabilità per Fashion e Lifestyle



Abilitare una trasformazione digitale orientata a garantire qualità e sicurezza, sostenibilità ed efficienza: è la missione di Antares Vision Group, gruppo che sviluppa soluzioni di tracciabilità e controllo qualità, garantendo la trasparenza di prodotti e filiere attraverso la gestione integrata dei dati

di Michelle Crisantemi

Pubblicato il 27 Dic 2022


Immagine da Shutterstock

Antares è cresciuta molto negli ultimi anni, grazie a una strategia che ha saputo combinare l’esperienza nelle tecnologie che abilitano ispezione qualità di prodotto e processo e tracciabilità dei prodotti – arricchita anche grazie ad acquisizioni e partnership strategiche – a un’attenzione particolare ai temi della sostenibilità e dell’innovazione, oltre alla capacità di attirare nuovi talenti.

Dopo essere passata da startup a multinazionale affermata nella tracciabilità end-to-end e nel controllo qualità dei prodotti, l’azienda sta entrando in una nuova fase di crescita con il progetto di una nuova sede a Lugano, in Svizzera (Canton Ticino), e lo sviluppo di una piattaforma di tracciabilità end-to-end dedicata al settore Fashion & Lifestyle, in grado di garantire qualità, sicurezza, efficienza, trasparenza e sostenibilità di prodotto e di filiera.

Un passo che rientra all’interno di una collaborazione più ampia con un territorio con una forte vocazione innovativa e che permetterà all’azienda di consolidare la sua posizione sul mercato e di diversificare i mercati di applicazione delle proprie tecnologie, grazie alla messa a terra di progetti innovativi.

La nuova sede in Svizzera (Canton Ticino) per sviluppare una piattaforma di tracciabilità end-to-end

È proprio in quest’ottica che l’azienda ha aderito, nel maggio 2022, al Lifestyle -Tech Competence Center Hub per l’innovazione che unisce le competenze di realtà industriali e mondo accademico, parte dello Switzerland Innovation Park Ticino.

Una collaborazione che si inserisce nell’ambito di un progetto nato da un feasibility study finalizzato a sottoporre una richiesta di finanziamento a InnoSuisse, l’Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione – condotto in collaborazione con la Scuola Universitaria professionale della Svizzera italiana (SUSPI) -, con l’obiettivo di realizzare una piattaforma digitale di tracciabilità end-to-end, rivolta al settore Fashion.

“Accompagniamo con piacere questa ulteriore fase di crescita in Canton Ticino di Antares Vision Group. Insieme potremo lavorare alla crescita degli investimenti del Gruppo in Svizzera in termini di: diversificazione dei mercati, attrazione di talenti e sviluppo partnership strategiche”, commenta Carlo Terreni, Presidente Lifestyle-Tech Competence Center e partner di Loomish M&A Advisory.

La piattaforma sarà in grado di raccogliere, gestire ed elaborare i dati dell’intera filiera, dall’origine (materie prime) al consumatore finale, per garantire sostenibilità ed efficienza.

“La tecnologia è ‘agnostica’ e può essere utilizzata in diversi ambiti: oggi, con l’esperienza acquisita sul campo e una competenza multi tecnologica siamo in grado di trovare applicazioni per un numero sempre crescente di nuovi settori. Oggi come hub tecnologico siamo in grado di garantire qualità, sicurezza, sostenibilità ed efficienza di prodotti e filiere, con benefici per tutti gli stakeholder, produttori, distributori, logistica, utilizzatori finali e, non da ultimo governi e istituzioni”, spiega Micaela Orizio, Marketing Communications Director di Antares Vision Group.

“Grazie all’introduzione di etichette intelligenti (smart label) e/o l’applicazione di QR code o di altre tecnologie (quali RFID o NFC) sulle confezioni dei prodotti, possiamo certificare l’autenticità dei prodotti, tutelando così il brand del produttore, e possiamo garantire la sostenibilità della filiera e dei processi produttivi e distributivi, dal punto di vista sociale, economico e ambientale”, aggiunge.

“In questa fase investiremo nella realizzazione di una piattaforma di tracciabilità digitale end-to-end nel settore Fashion in collaborazione con SUPSI, espandendo la nostra esperienza e la nostra competenza tecnologica acquisita nel Life Science in altri settori tra cui il Fashion e Apparel”, commenta Attilio Bellman, SDI Smart Digital Innovation Director di Antares Vision Group.

L’attenzione alla sostenibilità e alla supply chain

L’impegno dell’azienda per fornire ai clienti soluzioni innovative che abilitino operazioni più efficienti e sostenibili nasce da un’attenzione alla sostenibilità che ha da sempre accompagnato la strategia di crescita del gruppo e che è culminata nel 2021 con la pubblicazione del primo bilancio di sostenibilità.

“Il nostro modelli di business, infatti, trova nei fattori ESG (Environmental, Social and Governance) un driver strutturale che ci rende abilitatori di sostenibilità: garantiamo la sicurezza e la salute delle persone, dei prodotti, del business e delle filiere attraverso un ecosistema di tecnologie unico e completo”, spiega Bellman.

Per quanto riguarda l’offerta ai clienti, le soluzioni di digital factory proposte dall’azienda permettono di monitorare e conseguentemente ridurre il consumo energetico, i rifiuti e le emissioni, migliorando così l’impatto ambientale dell’intero ciclo produttivo.

Grazie alla possibilità di seguire ciascun prodotto in ogni momento del suo ciclo di vita, le aziende hanno gli strumenti necessari per quantificare la carbon footprint di ciascuna unità ed elaborare strategie di gestione e minimizzazione.

Il rapporto con le risorse interne e quelle del territorio

L’impegno nella sostenibilità si concretizza anche nella gestione delle risorse interne e nella capacità di costruire partnership di valore, sia con università che con altre realtà industriali.

“Il Gruppo è cresciuto tantissimo nel corso degli anni, siamo partner di numerosi centri di eccellenza e università, finanziamo dottorati di ricerca e le tesi su di noi si moltiplicano; pertanto, riusciamo a essere molto attrattivi nei confronti dei talenti”, spiega Orizio.

“Quello che cerchiamo il più possibile, al di là delle competenze in senso stretto, sono l’attitudine e l’intelligenza emotiva: apriamo le porte a persone tecnologicamente entusiaste, in grado di adattarsi rapidamente a un ambiente, dinamico e fortemente innovativo, che abbiano voglia di crescere e credano in un mondo migliore, più sano e più sostenibile per tutti”, aggiunge.

“Il progetto – afferma Ilaria Rasulo, Head of Human Resources di Antares Vision Group – prevede anche l’avvio ufficiale delle attività di selezione del personale. L’obiettivo è di assumere talenti specializzati nello sviluppo di piattaforme digitali”.

E proprio per estendere questo pool di talenti, anche attraverso collaborazioni e partnership strategiche, il progetto della nuova sede in Canton Ticino prevede anche uno spazio di coworking all’interno di Dagorà – Lifestyle Innovation Hub. Un vero e proprio generatore di networking a tutti i livelli, con spazi di coworking ed aree destinate all’organizzazione di eventi (sia in presenza che digitali) per promuovere la cooperazione e lo sviluppo di competenze condivise di innovazione e tecnologia nell’ambito dei settori legati al Lifestyle.

Lo spazio sarà anche il luogo dove Antares Vision Group porterà avanti le attività operative correlate all’apertura della nuova sede in Canton Ticino, ossia lo sviluppo e la realizzazione della piattaforma di tracciabilità digitale end-to-end dedicata al settore Fashion.

Questo ci consentirà di espandere in un nuovo settore – e in prospettiva, potenzialmente, a molti altri – le nostre esperienze e la nostra competenza tecnologica.

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!