Aiuta un bambino a costruire il suo futuro, dona il 5x1000 a Save the Children | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

SPONSORED STORY

Aiuta un bambino a costruire il suo futuro, dona il 5×1000 a Save the Children

07 Mag 2018

Altri argomenti

Chiunque può contribuire a costruire un futuro migliore per i piccoli in difficoltà nel mondo: nella dichiarazione dei redditi è possibile destinare il 5x1000a Save the Children, una tassa che in ogni caso va pagata allo Stato ma che può essere trasformata in un aiuto concreto, da un libro a una vaccinazione. Ecco come…

Ogni bambino merita un futuro: questa è la convinzione che spinge Save the Children ad aiutare ogni giorno, in Italia e nel mondo, tanti bambini in difficoltà, bambini che meritano di crescere sani, di ricevere un’educazione e di essere amati e protetti come tutti gli altri.

Dal 1919 Save the Children è in prima linea per donare un futuro ai più piccoli: nelle situazioni di emergenza, in molti paesi, l’associazione è sempre la prima ad arrivare e l’ultima ad andare via, per assicurarsi che i bisogni dei bambini coinvolti siano soddisfatti e che la loro voce venga ascoltata. In così tanti anni di attività, Save the Children ha lottato per salvare milioni di bambini, riuscendo a migliorare le loro vite.

Chiunque può contribuire a costruire un futuro migliore per questi bimbi: nella dichiarazione dei redditiè possibile destinare il 5×1000 a Save the Children, una tassa che in ogni caso deve essere versata allo Stato, ma che in questo modo può essere trasformata in un’azione concreta, davvero utile dal punto di vista sociale e umano.

Donare è semplice: nella dichiarazione occorre firmare nel riquadro denominato “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative”, inserendo anche il codice fiscale di Save the Children: 97227450158.

In base al proprio reddito, si potrà contribuire a sostenere le seguenti attività:

  • con 11 euro si dona un libro a uno dei Punti Luce dell’organizzazione, per far sì che i bambini possano imparare attraverso la lettura;
  • con 19 euro si assicura a 3 bambini la vaccinazione per difterite, tetano, pertosse ed epatite;
  • con 35 euro si garantisce 1 mese di trattamento a base di cibo altamente nutriente a un bambino malnutrito in Etiopia;
  • con 75 euro si assicura la protezione dal freddo e da complicazioni polmonari a 33 neonati nelle Filippine, con un cappellino e una coperta di lana.

Grazie al contributo degli italiani attraverso il 5×1000, nel 2017 Save the Children è riuscita ad aiutare migliaia di bambini realizzando 35 progetti di protezione, contrasto alla povertà, educazione, salute, nutrizione, partecipazione e diritti in 15 paesi, compresa l’Italia.

Donando il 5×1000 a Save the Children anche quest’anno, sarà possibile per l’organizzazione continuare a realizzare nuove iniziative per donare un futuro migliore ai bambini in difficoltà.

Altri argomenti