Food, 370mila euro alla startup delle pappe | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Food, 370mila euro alla startup delle pappe



Mamma M’Ama, che produce e vende pappe fresche, bio, artigianali e Made in Italy per lo svezzamento dai 4 ai 36 mesi, ha ottenuto i finanziamenti da un gruppo di investitori e business angel tra cui la holding Shark Bites e il family office Rancilio Cube

di Redazione EconomyUp

27 Apr 2017


Le mamme fondatrici di Mamma M'Ama
La startup delle pappe per bambini raccoglie 370mila euro. Mamma M’Ama,  che produce e vende pappe fresche, bio, artigianali e Made in Italy per lo svezzamento dai 4 ai 36 mesi, ha ottenuto il finanziamento da un gruppo piuttosto numeroso di investitori e business angel quali Shark Bites, la holding italiana specializzata in investimenti seed ed early stage nata a seguito della trasmissione televisiva “Shark Tank” andata in onda su Italia1; Rancilio Cube, family office e business accelerator fondato dalla famiglia RancilioLudovico Maggiore, imprenditore e investitore; e SAF Financial, holding italiana di investimenti in startup high-tech. A questo gruppo si sono uniti 7 manager e professionisti con esperienza ultradecennale nel digitale, commercio elettronico, retail e marketing in aziende internazionali come Yoox, Nike, Armani, Bottega Veneta, Prada, Ferragamo.

I soldi raccolti dalle tre fondatrici – Erica Della Bianca (CEO), Sonia Matteoni (Responsabile Produzione) e Sonia Litrico (Responsabile Commerciale) – verranno utilizzati per  il potenziamento della piattaforma tecnologica di e-commerce. Inoltre verrà rafforzato il posizionamento sul mercato italiano con lancio di nuovi prodotti, accordi commerciali con supermercati specializzati bio, farmacie, hotel e parchi tematici per le famiglie, attività di marketing e comunicazione come il restyling del pack dei prodotti, promozioni e abbonamenti personalizzati.

Le founder mantengono una quota di controllo del capitale della startup (58,6%). Il Gruppo italiano Voltan Holding, secondo produttore di pasta fresca in Italia con un turnover di circa 80 milioni di Euro annui, detiene il 15,2%. Tra i soci anche Andrea Pagliara, esperto del mondo M&A, che supporta la startup nella consulenza finanziaria.

Per continuare a leggere l’articolo clicca qui

Redazione EconomyUp