Visa, Stefano Stoppani country manager: lavorerò per la trasformazione digitale in Italia | Economyup

PAGAMENTI DIGITALI

Visa, Stefano Stoppani country manager: lavorerò per la trasformazione digitale in Italia



Visa Italia ha un nuovo country manager: Stefano Stoppani, che arriva da un percorso internazionale nel mondo servizi finanziari per il credito. La società americana sta accelerando sull’innovazione e sull’open banking. “Sui pagamenti digitale c’è ancora molto da fare”, dice Stoppani

28 Giu 2021


Stefano Stoppani, nuovo country manager Italia di Visa

Visa ha nominato Stefano M. Stoppani Country Manager per l’Italia, con il compito di guidare la strategia e la presenza dell’azienda leader mondiale dei pagamenti digitali in uno dei principali mercati a livello europeo. Nel nuovo ruolo, Stoppani riporterà a Bea Larregle, Regional Managing Director di Visa in Sud Europa e sarà basato a Milano.

Con oltre 20 anni di esperienza nei settori dei servizi finanziari, dei sistemi di informazioni creditizie e analytics, del business development e della consulenza, Stoppani ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità a livello internazionale, che l’hanno portato a gestire complesse trasformazioni aziendali e commerciali.

Stoppani, dopo la laurea in Scienze Politiche a Bologna e un master alla London School of Economics, all’inizio degli anni Novanta, ha cominciato la sua carriera in Ford prima di entrare nel mondo dei servizi finanziaria in Crif, dove ha ricoperto diversi ruoli internazionali, dal Messico all’Asia. Dal 2017 era CEO di Creditinfo Group, un concorrente di Crif nel mercato delle informazioni per il credito e il risk management.

Visa sta accelerando sull’innovazione e in particolare sull’open banking: nei giorni scorsi è stata annunciata l’acquisizione della piattaforma svedese Tink.

Open banking, il colpo di Visa: compra la piattaforma svedese Tink per 1,8 miliardi di euro

“Sono entusiasta di entrare a far parte di Visa e di poter dare il mio contributo, insieme ai nostri clienti e partner, per la trasformazione digitale in Italia”, dice Stoppani. “I pagamenti digitali hanno già dimostrato la loro importanza nel contribuire a mitigare l’impatto della crisi, tuttavia molto ancora c’è da fare per supportare imprese e famiglie nella ripartenza e il network e le competenze di Visa rappresentano un’opportunità unica per imprimere un’accelerazione nel percorso di innovazione del Paese”