"SME Insurtech – Call for Solutions": Poste a caccia di startup internazionali per le polizze alle PMI - Economyup

OPEN INSURANCE

“SME Insurtech – Call for Solutions”: Poste a caccia di startup internazionali per le polizze alle PMI



Poste Italiane, insieme alla controllata Poste Assicura e al gruppo LVenture, ha lanciato il contest internazionale “SME Insurtech – Call for Solutions”, per colmare il gap in Italia tra domanda e offerta di soluzioni digitali in grado di accogliere le esigenze delle PMI in campo assicurativo. Scadenza: 27 settembre

14 Lug 2021


È stata avviata lo scorso 5 luglio “SME Insurtech – Call for Solutions”, la prima call internazionale rivolta a startup attive sul mercato con soluzioni tecnologiche e servizi per il mondo assicurativo lanciata da Poste Italiane e dalla sua controllata, nonché suo braccio operativo in campo insure, Poste Assicura. Per dar vita all’iniziativa è stata stretta una partnership con Venture Group, società leader in ambito nazionale nell’incubazione di innovazioni, tramite percorsi portati avanti con il supporto del suo acceleratore LUISS EnLabs, e nel venture capital.

Il progetto – che rientra a pieno titolo nel percorso di Open Innovation intrapreso da Poste Italiane per stare al passo con le evoluzioni tecnologiche più all’avanguardia e per scovare validi partner con cui migliorare la propria offerta di prodotti e servizi – nasce con il chiaro intento di colmare il divario oggi esistente in Italia tra domanda e offerta di soluzioni digitali personalizzate in grado di accogliere le esigenze crescenti in campo assicurativo delle PMI (o SME). Il mercato italiano delle polizze per il tessuto di piccole e medie realtà imprenditoriali italiane è infatti tra i più sotto-serviti in Europa, nonostante le stesse, ormai da diverso tempo, si stiano mobilitando al fine di ottenere una proposta di valore adeguata alle loro necessità. Oggi però queste richieste si fanno ancora più stringenti, con le realtà aziendali in questione impegnate in una difficile ripresa dalle complesse sfide imposte dalla pandemia, che ha anche ampliato la platea di potenziali situazioni controverse in cui il trasferimento del rischio diventa imprescindibile.

La call internazionale è una sorta di “chiamata alle armi” rivolta a startup già attive sul mercato, che abbiano ricevuto almeno un investimento di tipo seed e con una provata traction operativa.
Sono due invece le challenge che devono soddisfare: Poste Italiane, con i suoi partner, pretende da un lato innovazioni di prodotto, che facilitino l’ingaggio delle PMI mediante strumenti digitali, diversificando l’offerta a seconda delle loro specifiche esigenze; dall’altro innovazioni di processo per semplificare e velocizzare la gestione dei sinistri, agevolando la comunicazione tra le PMI assicurate e la compagnia.

Le startup possono candidarsi a “SME Insurtech – Call for Solutions” fino al 27 settembre direttamente online al sito www.smeinsurtech.com. Per le realtà che risulteranno vincitrici del contest viene garantito l’avvio di una sperimentazione (Proof of Concept) con Poste Italiane – Poste Assicura dalla durata di tre mesi, con l’obiettivo di realizzare un percorso di scala all’interno del Gruppo in caso di successo.