Satispay: chiuso l'aumento di capitale a 15 milioni, entrano nuovi investitori | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MOBILE PAYMENT

Satispay: chiuso l’aumento di capitale a 15 milioni, entrano nuovi investitori

20 Set 2018

Siglato l’aumento di capitale della startup che offre un servizio di mobile payment alternativo alle carte di credito, un’operazione iniziata a luglio. La valutazione post money della società sale a 115 milioni. Rinnovato sostegno da parte di Iccrea Banca e nuovo ingresso di Banca di Piacenza

Si è chiuso con una sottoscrizione del 100% l’aumento di capitale varato da Satispay, la startup che offre un servizio di mobile payment basato su un network alternativo alle carte di credito e debitolo scorso luglio per 15 milioni. La raccolta complessiva della società sale a 42 milioni di euro e la valutazione post money raggiunge i 115 milioni di euro. A seguire l’operazione, tra i soci già presenti nella compagine azionaria,  Iccrea Banca, che fin dall’inizio ne ha sostenuto la crescita a cui si aggiunge tra i nuovi ingressi Banca di Piacenza.

Satispay: aumento di capitale e numeri record

L’elenco degli investitori annovera nomi di alto livello e dal profilo internazionale, a cui si aggiunge il rinnovato sostegno da parte di Iccrea Banca e il nuovo ingresso di Banca di Piacenza come socio. Iccrea Banca sostiene Satispay fin dalla sua nascita e tra gli investitori che avevano già sottoscritto l’aumento di capitale a 10 milioni si contano nomi come Copper Street Capital (in qualità di lead investor), Endeavor Catalyst, e Greyhound Capital, istituti bancari come Banca Valsabbina e Sparkasse di Bolzano ed il Club degli Investitori di Torino. Dopo il completamento della sottoscrizione, la valutazione post money di Satispay si aggira ora intorno ai 115 milioni di euro: un risultato importante e decisivo anche in termini di fiducia da parte dei partner. Secondo le parole di Alberto Dalmasso, co-founder e CEO di Satispay: “La sottoscrizione del 100% dell’importo, da un lato esprime valore anche in termini di network grazie all’ingresso dei nuovi investitori e, dall’altro, consolida fortemente il rapporto con i precedenti azionisti nella rinnovata fiducia di un vero e proprio partner industriale come Iccrea Banca”.

Satispay: la funzione “Risparmi”

La fiducia degli investitori e dei clienti si è rivelata una chiave decisiva per il successo dell’operazione. Tra le ultime funzionalità aggiunte per cercare di continuare a crescere e ad arricchire il servizio Satispay, si annovera la funzione “Risparmi” che ha già registrato numeri straordinari. Grazie a “Risparmi” per gli utenti è possibile accantonare giornalmente piccole somme, rispondendo ad un’immediata necessità reale e creando valore aggiunto. La strada imboccata si conferma essere quella giusta: a poco più di un mese dalla sua attivazione, “Risparmi” vanta già un totale di ben 50 mila portafogli attivati, dove oltre 40 mila clienti, corrispondenti a quasi il 10% della community Satispay, hanno già accantonato complessivamente più di 1.000.000 di euro. Continua così il  processo di educazione finanziaria all’insegna della semplicità avviato dal gennaio 2015 e ad oggi, Satispay conta oltre 650.000 download dell’applicazione e più di 400.000 utenti attivi ( con un tasso di crescita giornaliero di 1.000 nuovi iscritti ). Gli utenti quotidianamente si scambiano denaro e spendono con una media di 8 volte al mese in 50.000 esercizi commerciali convenzionati in tutta Italia ( con 120 nuovi iscritti ogni giorno ).

Satispay, il portafoglio smart che piace agli utenti (e alle banche)

Satispay è una startup innovativa frutto dell’intenso lavoro di un team di giovani italiani che offre un servizio di mobile payment basato su un network alternativo alle carte di credito e debito: libero, efficiente, gratuito e sicuro. Disponibile per iPhone, Android e Windows Phone, può essere utilizzato da chiunque abbia un conto corrente bancario per scambiare denaro con i contatti della propria rubrica telefonica e pagare nei punti vendita ed e-commerce convenzionati con la stessa semplicità con cui si invia un messaggio. Per gli utenti il servizio è completamente gratuito, non ci sono infatti costi di iscrizione, di invio o ricezione pagamenti. Per gli esercenti aderenti al servizio non sono previsti costi di attivazione o canoni mensili ma soltanto una commissione fissa di 0,20 € per i pagamenti superiori a 10 €: tutti gli incassi inferiori a questa soglia non hanno alcuna commissione. Oltre agli evidenti vantaggi economici, Satispay consente anche di migliorare l’esperienza del cliente, rendendo più rapido ed efficiente il pagamento e riducendo i tempi di attesa alla cassa. Sono questi i motivi che convincono piccoli negozi e grandi brand a integrare Satispay come sistema di pagamento, tra questi: Esselunga, Coop, Eataly, Pam, Yamamay, Motivi, Trenord, Benetton, Caffè Vergnano, Venchi, Grom, MyChef, Gruppo Cigierre, Total Erg, Kasanova, Repsol, Freddy, Moleskine, Arcaplanet, MC2 St. Barth, Sorelle Ramonda, Vivigas. Satispay è integrato anche con PagoPA per i pagamenti di multe, tasse, bolli e ticket sanitari, che possono essere effettuati direttamente dall’area Servizi dell’app, dove è attivo anche il servizio di ricariche telefoniche per tutti i principali operatori.

Articoli correlati