Open banking, PostePay sceglie Volante Technologies per i pagamenti digitali | Economyup

OPEN INNOVATION

Open banking, PostePay sceglie Volante Technologies per i pagamenti digitali



Dopo Milkman e Sennder, arriva la terza grande partnership del 2020 del Gruppo Poste Italiane, questa volta con la fintech Volante Technologies per potenziare i pagamenti digitali. La partnership segue la partecipazione di PostePay a un investimento da 35 milioni di dollari in Volante. Ecco perché

06 Ago 2020


PostePay, la società dei pagamenti e delle telecomunicazioni del Gruppo Poste Italiane, ha annunciato una nuova partnership con Volante Technologies, fornitore globale di soluzioni di pagamento e messaggistica finanziaria su cloud e on-premise.

La partnership rafforzerà ulteriormente il programma di modernizzazione dei servizi di pagamento del Gruppo Poste Italiane, sviluppando la piattaforma di Open Banking, consentendo pagamenti istantanei e fornendo un nuovo gateway di accesso alle reti interbancarie tradizionali.

Solo tre giorni fa Volante Technologies ha annunciato di aver ricevuto 35 milioni di dollari, la sua prima raccolta di risorse da attori esterni, con un round guidato da Wavecrest Growth Partners, che ha visto la partecipazione di BNY MellonCiti VenturesVisa e, appunto, PostePay.

PostePay e Volante per l’evoluzione dei pagamenti digitali

PostePay, tra i maggiori Istituti di Moneta Elettronica (IMEL) d’Italia con più di 28 milioni di carte di pagamento in circolazione e 1,4 miliardi di transazioni con carta gestite nel 2019, svolge un ruolo pionieristico nel settore dei pagamenti digitali in Italia, guidando la transizione dai metodi di pagamento più tradizionali ad alternative digitali di nuova generazione e sistemi di pagamento account-based.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation

L’architettura di microservizi nativa sul cloud della suite VolPay di Volante darà modo al Gruppo Poste Italiane di supportare i canali di pagamento già esistenti e promuoverne di nuovi, offrendo alti livelli di resilienza ed estensibilità. Ne risulterà un’infrastruttura di elaborazione dei pagamenti end-to-end moderna e scalabile che permetterà di fornire ai più di 14 milioni di clienti titolari di conti presso il Gruppo Poste Italiane un’esperienza e un servizio di assistenza sempre più evoluti, e che, proprio grazie alla costante innovazione, garantirà un vantaggio strategico nel quadro in evoluzione determinato dalle norme della direttiva europea PSD2.

La strategia di open innovation di Poste Italiane

In linea con il piano strategico Deliver 2022, Poste Italiane sta espandendo su scala globale la sua rete di partnership, nella ferma convinzione che l’innovazione sia indispensabile per permettere a un’azienda così grande e diversificata di continuare ad essere competitiva in una fase come quella attuale, che sta generando cambiamenti anche in mercati consolidati. In attuazione di questa strategia Poste Italiane ha già formato diverse partnership di successo in ambiti quali la gestione digitale del risparmio, l’Open Banking, e quest’anno i servizi premium di consegna a domicilio e la logistica su strada a lungo raggio.

La partnership segue la recente adesione di PostePay all’aumento di capitale di Volante per 35 milioni di dollari, realizzato insieme ad altri investitori finanziari e strategici di rilevanza globale.

La partnership con Volante Technologies favorirà l’ulteriore sviluppo di prodotti innovativi come il QR code Codice Postepay, fornendo al cliente un’esperienza avanzata e aprendo la strada a nuovi importanti sviluppi. In linea con la strategia del Gruppo, il primo obiettivo di PostePay è quello di informare e guidare il cambiamento delle abitudini dei consumatori, accelerando la diffusione del pagamento digitale in Italia.