Open banking, Fabrick e Bandyer lanciano un canale digitale per mantenere i rapporti con il cliente | Economyup

FINTECH

Open banking, Fabrick e Bandyer lanciano un canale digitale per mantenere i rapporti con il cliente



Si chiama Virtual Branch e permette a banche e corporate di continuare ad essere operativi nella relazione con il cliente, nonostante le restrizioni dovute al coronavirus. Così si mantiene un’assistenza di qualità. E, con la fine dell’emergenza, il prodotto nato dalla partnership con Bandyer può essere brandizzato

27 Mar 2020


Fabrick e Bandyer lanciano Virtual Branch

Per fronteggiare le sfide poste al settore bancario dalla pandemia di coronavirus, Fabrick e Bandyer lanciano Virtual Branch: un canale digitale di contatto diretto tramite il quale istituzioni finanziarie e realtà corporate possono dialogare con la propria clientela, mantenere e rafforzare le relazioni e garantire una gestione ottimale e tempestiva dell’operatività.

Che cosa fa Fabrick

Fabrick è una realtà nata in Italia con l’obiettivo di favorire l’open banking. La sua missione è infatti sostenere l’incontro e la collaborazione tra i nuovi attori fintech, le grandi corporate e gli attori tradizionali del mondo finanziario, facendo leva sui nuovi paradigmi dettati dall’innovazione tecnologica e generando concreti vantaggi per tutti. Lanciata dal Gruppo Sella nel 2018, la società mette a disposizione di operatori bancari, aziende e di realtà che le supportano nella trasformazione digitale un ecosistema di competenze, tecnologie e servizi. Fornisce una piattaforma tecnologica ma anche opportunità di incontro e contaminazione.

Gruppo Sella lancia Fabrick, un laboratorio per l’open banking: ecco chi c’è dentro

Che cosa fa Bandyer

Bandyer, scaleup che fa parte dell’ecosistema Fabrick, nasce partendo da una domanda: perché limitarsi ad usare soluzioni esterne alle proprie piattaforme aziendali, quando la propria videocomunicazione e collaborazione potrebbe essere integrata e brandizzata, per offrire una esperienza 100% digitale e priva d’interruzioni ai propri utenti finali? Bandyer permette di integrare in tutta la filiera tecnologica anche la componente di comunicazione per supportare sia il canale mobile che web. In questo modo vengono abbattute le barriere tecnologiche di utenti che non hanno dimestichezza con app e device e che quindi in modo semplice riescono a interagire con le aziende da cui si acquistano i beni o servizi. Oggi è una realtà con più di 15 persone e che può contare su una crescita importante grazie all’impegno del proprio team.

Che cos’è Virtual Branch

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: come ottimizzare la gestione delle spese aziendali centralizzate?
Finanza/Assicurazioni
Pagamenti Digitali

L’ingresso sul mercato di questa soluzione di open banking è frutto della sinergia sviluppatasi all’interno dell’ecosistema Fabrick, di cui Bandyer fa parte.  Virtual Branch rappresenta un’evoluzione dei canali di gestione della clientela perchè, grazie ad una attivazione rapida senza integrazione, consente di offrire assistenza con la stessa velocità di un canale chat bot ma con il valore dell’intervento umano. Gli operatori, interagendo in tempo reale, possono infatti dialogare tramite l’interfaccia web scambiando, condividendo e collaborando su file e documenti. La soluzione si presta in particolar modo per tutte le istituzioni finanziarie che operano sul territorio attraverso reti di filiali ed agenzie. In questo momento offre il vantaggio di mantenere alta la qualità dell’assistenza, elemento fondamentale per preservare il business e, al contempo, tutelare la salute di clienti finali e dipendenti. Con la fine dell’emergenza i servizi di Virtual Branch potranno essere facilmente e velocemente integrati all’interno di siti web, applicazioni mobile e sistemi di CRM di imprese e realtà finanziarie.

Accessibile con un  link da tutti i browser, l’interfaccia può essere totalmente brandizzata, e include una serie di funzionalità come condivisione dello schermo, invio di file, lavagna collaborativa, chat, acquisizione e collaborazione su documenti, acquisizione e collaborazione su flusso video. La soluzione è già oggi disponibile con un set up rapido che garantisce l’attivazione del servizio in sole 24 ore.

Paolo Zaccardi, CEO di Fabrick, commenta: “In questo momento di crisi economica e sociale, Fabrick sta dedicando particolare attenzione all’identificazione e sviluppo di soluzioni digitali che permettano di garantire continuità nell’erogazione di quei servizi che hanno subìto sospensioni, rallentamenti o picchi dovuti alle restrizioni causate dall’emergenza del COVID-19. Il nuovo prodotto, lanciato in partnership con Bandyer, va proprio in questa direzione: fornire uno strumento, velocemente disponibile e successivamente integrabile, per banche e corporate, che permetta di continuare ad essere del tutto operativi nella relazione con il cliente. Fattore questo sempre centrale nella vita delle aziende ma oltremodo cruciale in questo momento in cui la cura e la vicinanza al cliente sono tasselli fondamentali per preservare il business”.

Filippo Rocca, CEO di Bandyer, aggiunge: “Siamo molto contenti di poter aiutare ad abbattere le distanze in un momento così particolare della nostra storia recente, e far superare quelli che ad oggi sono importanti ostacoli per la continuità delle proprie attività di business. Ringraziamo Fabrick e il suo supporto come partner che ci ha permesso di veicolare, grazie alla sua presenza e importante crescita sul mercato, una risposta veloce e semplice per aiutare tutte le realtà finanziarie nel corretto proseguimento delle attività”.