Italia e Svizzera, due leadership nell’insurtech: è il momento di fare sistema - Economyup

INTERNAZIONALIZZAZIONE

Italia e Svizzera, due leadership nell’insurtech: è il momento di fare sistema



L’insurtech sta catalizzando investimenti importanti, con una crescita a 7 miliardi in startup insurtech nel 2020. Ma a livello europeo c’è ancora strada da fare. Swiss Business Hub spiega le potenzialità della collaborazione Italia-Svizzera, due regioni ad alto potenziale di sviluppo

03 Mag 2021


“Italia-Svizzera, due leadership nell’Insurtech”: con questo titolo si è svolto il primo incontro organizzato da Italian Insurtech Association IIA e Swiss Business Hub Italy, con l’obiettivo di sottolineare come l’insurtech, come fenomeno globale, sia indirizzabile tramite la collaborazione internazionale all’interno di una logica europea. Il webinar, dedicato all’internazionalizzazione, ha consentito di avvicinare i maggiori protagonisti settoriali per condividere trend tecnologici e intensificare la rete di contatti nell’ecosistema transnazionale, con particolare focus sulle possibilità di collaborazione tra Italia e Svizzera.

L’internazionalizzazione in un mondo iperconnesso è un elemento di crescita aziendale che non riguarda solo grandi imprese o multinazionali, ma aziende di qualsiasi dimensione, a cominciare dalle startup. Oggi come oggi, disporre di una “global location-strategy” può significare accedere a nuovi mercati, creare un vantaggio competitivo e accelerare l’innovazione dei propri prodotti e servizi per definire futuri trend tecnologici.

Svizzera, un fervente ecosistema d’innovazione

La Svizzera, tradizionalmente conosciuta per il suo settore finanziario, farmaceutico e per l’industria di precisione, diventa una piattaforma economica da considerare sotto vari aspetti per le opportunità di crescita che offre alle aziende.

In particolare, in Svizzera sono presenti numerose startup che agiscono in maniera “disruptive” in un settore assicurativo piuttosto tradizionale. Si tratta di un fenomeno che si è già manifestato nel settore bancario e che conferma la presenza di opportunità sia del mercato interno che dei mercati internazionali. Il trend dell’insurtech si inserisce nei mega-trends per i quali la Svizzera può offrire ulteriori opportunità, la sicurezza dei dati tramite datacenter e il valore del marchio “Swiss Made” come garanzia per qualità ed affidabilità.

Nonostante le piccole dimensioni, la Svizzera ha un ecosistema di innovazione molto fertile e vivace: basti pensare che nel 2020 ha ricevuto dall’organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (WIPO) il riconoscimento come economia più innovativa a livello mondiale per la decima volta consecutiva.

Le possibilità di intensificare progetti di ricerca e sviluppo sono numerose, in collaborazione sia con istituti e parchi tecnologici, sia con protagonisti industriali privati. Fare squadra nell’innovazione diventa un fattore di successo per commercializzare i frutti della ricerca e sviluppo.

Un altro elemento chiave che la piattaforma economica svizzera può offrire in un piano di insediamento sul territorio è il contesto altamente favorevole all’imprenditoria; sicurezza degli investimenti, stabilità, un’amministrazione snella e una fiscalità competitiva. Tutto ciò può impattare notevolmente sul successo aziendale e minimizzare i rischi: al rischio dei mercati non si aggiunge così l’ulteriore rischio del contesto. L’attuale crisi dev’essere un punto di partenza per lo sviluppo del business e per valutare come strutturare le proprie attività.

Swiss Business Hub Italy, con sede a Milano presso il Consolato generale di Svizzera, è l’interlocutore per l’internazionalizzazione verso la Svizzera. Accompagna progetti individuali delle aziende italiane e svolge il coordinamento con gli uffici della promozione economica dei 26 Cantoni, facilitando il percorso di espansione di startup e PMI italiane sul territorio elvetico.

Swiss Business Hub Italy – Informazioni e contatto

Open Digital Consulting “Fare impresa in Svizzera”

Italia e Svizzera per la crescita dell’insurtech europeo

A livello mondiale, l’insurtech sta catalizzando investimenti importanti, con una crescita esponenziale a 7 miliardi in startup insurtech nel 2020. Ma di questi 7 miliardi, 4,8 sono investiti negli USA a confronto con meno di uno in tutta Europa. Non solo, anche all’interno dell’Europa c’è un grande gap nella distribizione degli investimenti, con una forte concentrazione in UK e Germania.

Per il futuro del settore sul territorio, è importante porre l’accento sullo sviluppo dell’insurtech europeo, partendo dalla collaborazione Italia-Svizzera, due regioni ad alto potenziale di sviluppo.

Maura Valentini

Laureata in lingue orientali, sono un'amante di Giappone e innovazione. Parte del gruppo Digital360 dal 2020, scrivo per le testate EconomyUp, InsuranceUp e Proptech360.