Instant Payments, a che punto siamo? La BCE accelera sul mercato unico dei pagamenti | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

TRASFORMAZIONE DIGITALE

Instant Payments, a che punto siamo? La BCE accelera sul mercato unico dei pagamenti



il servizio paneuropeo di regolamento per i pagamenti istantanei, lanciato l’anno scorso e disponibile per consumatori e imprese in 19 Stati, è al centro di un evento organizzato dalla Banca Centrale Europea a Francoforte il 6 e il 7 maggio per accelerare nel processo di armonizzazione dei pagamenti nell’area euro

10 Apr 2019


Target Instant Payment Settlement: meglio conosciuto come TIPS, il servizio paneuropeo di regolamento per i pagamenti istantanei lanciato l’anno scorso e disponibile per consumatori e imprese in 19 stati, sarà al centro di un evento organizzato dalla Banca Centrale Europea che vuole accelerare nel processo di armonizzazione dei pagamenti dell’Eurozona.

Leggi tutti gli articoli sugli Instant Payments

Che cosa sono i TIPS

Lanciati dal sistema bancario europeo nel novembre 2018 come parte del proprio servizio Target 2 (Trans-European Automated Real-Time Gross Settlement Express Transfer), i pagamenti istantanei Tips (Target Instant Payment Settlement) sono ora disponibili in 19 Paesi dell’Eurozona, e offrono la possibilità di trasferire immediatamente, 24 ore su 24, 7 giorni la settimana, 365 giorni l’anno, somme di denaro tra due soggetti (esattamente come per i bonifici SEPA Instant Credit Transfer, che non richiedono i classici due giorni lavorativi per il transito da un conto all’altro).

Tutti i numeri sui new digital payment in Italia: 80 miliardi spesi con i pagamenti innovativi

TIPS: se ne parla a Francoforte il 6 e il 7 maggio

Un’iniziativa che, la Bce non l’ha mai nascosto, è nata per mettersi direttamente in concorrenza (o, quantomeno, per offrire un’alternativa) con i big del settore: da un lato Apple Pay, Google Pay, Amazon Pay, PayPal e Alipay (il sistema di pagamento cinese di Alibaba e Aliexpress), e dall’altro giganti delle carte di credito come Visa. Ma finora agli utenti non è stata fornita un’interfaccia semplice e funzionale per poter accedere con immediatezza ai Tips: ecco perché la Banca centrale europea ha lanciato una call “sfidando i fornitori di servizi di pagamento a sviluppare soluzioni innovative per i pagamenti istantanei“. Dopo un evento ad hoc, chiamato #TIPSapp, tenuto a febbraio, il 6 e 7 maggio a Francoforte, nel corso della conferenza An innovative single market for the euro, verranno presentati i prototipi dei provider che hanno aderito all’iniziativa entro il 30 marzo.

Una tavola rotonda sui bonifici istantanei

Nel corso della conferenza, oltre alla presentazione dei progetti, si terrà anche una tavola rotonda incentrata proprio sui Tips e sui SCT Inst (i bonifici istantanei): i relatori illustreranno come i consumatori stanno cercando nuove modalità per pagamenti più semplici e immediati, e come il sistema bancario possa operare per offrire nuove opportunità a questo mercato. Anche perché a spingere in questa direzione è proprio la Commissione Ue: il vicepresidente Valdis Dombrovskis ha spiegato chiaramente a febbraio che il sistema europeo ha il potenziale “per soppiantare le solutzoni di pagamento esistenti, compresi quelli attraverso carte, almeno per i pagamenti denominati in euro”, e proprio per questo “vogliamo che, in pochi anni, l’Europa determini nuovi standard globali per la tecnologia relativa ai pagamenti”.

Per sapere di più sull’evento clicca qui