Fintech, la startup del "padre" di Virgilio lancia il primo conto multi-spese in Europa | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tecnologia & Finanza

Fintech, la startup del “padre” di Virgilio lancia il primo conto multi-spese in Europa

08 Nov 2016

Si chiama Soldo, è fondata dal pioniere di Internet Carlo Gualandri e propone un conto che garantisce autonomia finanziaria ad ogni membro di un network predefinito, per esempio nell’ambito di una famiglia. La società ha già un nucleo di early adopter nel Regno Unito e in Italia

Carlo Gualandri
Il fintech italiano scommette sull’espansione europea: Soldo, startup fondata da Carlo Gualandri, pioniere di internet in Italia e uno dei padri di Virgilio.it, lancia il primo conto multi-utente in Europa destinato alle famiglie.

Cos’è Soldo – È appunto un conto spese dedicato a famiglie e aziende, flessibile e trasparente. Fondato nel 2014 dal veterano di internet Carlo Gualandri e con sede a Londra, è l’unico conto spese del suo genere in Europa. Disponibile nel Regno Unito e in Italia, Soldo dà autonomia finanziaria ad ogni membro di un network predefinito. Grazie a strumenti che consentono al titolare del conto di selezionare e dare accesso a una rete di utenti, Soldo garantisce il pieno controllo sull’utilizzo di ogni carta all’interno del network, oltre ad assicurare la massima trasparenza, grazie alle notifiche che possono essere impostate ad ogni operazione. Basato sul circuito di pagamento MasterCard, Soldo è accompagnato da carte prepagate personalizzabili, a partire dagli 8 anni di età, e un’app su iOS o Android per gestire con facilità i flussi di denaro da mobile. Una soluzione che permette al titolare di un conto di tenere sotto controllo le spese in tempo reale, definendo regole e limiti di utilizzo per ogni membro del proprio network familiare (o aziendale, dai prossimi mesi), dall’altro garantisce a tutti – figli, partner, collaboratori, ecc. – l’autonomia necessaria per le esigenze di acquisto di ogni giorno.

Chi è Carlo Gualandri – L’imprenditore è un veterano nel panorama europeo dell’innovazione: come fondatore di Matrix ha contribuito alla nascita del mercato internet in Italia creando il primo portale italiano, Virgilio, e il network di pubblicità online Active Advertising (una società del valore di oltre 2 miliardi di euro). Ha fondato Gioco Digitale, società di online gaming regolamentata, venduta per 130 milioni di euro, e ha partecipato alla creazione di Fineco, oggi la più grande banca online in Italia, parte del Gruppo Unicredit, con una capitalizzazione di mercato di 3 miliardi di euro.

La startup, che ha sede a Londra, ha operato in versione beta negli ultimi 18 mesi, testando e perfezionando un sistema che consente e controlla flussi di denaro all’interno di gruppi con più utenti e ha sviluppato un primo nucleo di clienti early adopter in due mercati e rispettive valute: Regno Unito e Italia.

Dopo aver ottenuto un seed round a sette cifre, il cui importo non è stato divulgato, l’azienda si propone di creare un nuovo segmento di mercato che ad oggi è stato lasciato scoperto sia dalle banche, sia dal mondo fintech: il conto spese multi-utente.

Gestione di più utenti – Soldo consente al titolare del conto di definire la propria rete di utenti, che riceveranno un wallet online e una carta prepagata. Potrà trattarsi di una semplice coppia che condivide il pagamento delle spese di casa, fino a una rete familiare più complessa, composta da genitori, figli, personale di servizio o che assiste bambini e anziani e tutti coloro che forniscono servizi regolari alla famiglia.

Autonomia finanziaria agli utenti abilitati – Soldo fa in modo che le persone preselezionate all’interno del proprio network godano di autonomia finanziaria, con accesso al denaro e libertà di effettuare gli acquisti quotidiani da un unico conto spese, facendo della gestione finanziaria familiare un processo semplice. La Soldo MasterCard può essere utilizzata in oltre 31 milioni di punti vendita MasterCard in tutto il mondo.

Controllo delle spese – Con Soldo il titolare del conto può stabilire regole di utilizzo per ogni componente del network in modo da creare impostazioni predefinite per l’uso della loro carte. Ad esempio, il partner può avere il pieno controllo sulle spese, senza notifiche o limiti stabiliti; un figlio adolescente può avere un tetto di prelievo giornaliero; una babysitter può utilizzare la carta durante le ore di lavoro con limiti predefiniti di spesa e notifiche in tempo reale inviate ai diversi amministratori, ogni volta che la carta viene utilizzata. Con un semplice tocco, il titolare può attivare o disattivare le carte, abilitare o disabilitare le transazioni online, i prelievi di contanti e le spese all’estero.

Trasparenza – Soldo invia notifiche immediate in tempo reale su ciò che accade sul conto spese, in modo che ogni famiglia possa tenere traccia dell’andamento dei consumi quotidiani. Tutte le operazioni effettuate sono visibili da un estratto conto consultabile direttamente da app o scaricabile per analisi future.

Se fino ad ora era necessario attendere gli estratti conto di fine mese per renderci conto delle uscite effettuate, con Soldo saldo e spese sono sempre aggiornati in tempo reale, perché il servizio affianca il conto corrente tradizionale del cliente – che continua ad essere fondamentale per la gestione di grandi operazioni come mutui, investimenti, ecc –  offrendo un complemento innovativo per affrontare le piccole, ma altrettanto importanti, voci di spesa giornaliere.

Carlo Gualandri, founder e ceo, ha dichiarato: “Soldo non sta cercando di stravolgere il sistema bancario universale o di competere per sottrarre clienti alle banche tradizionali. Abbiamo identificato un problema comune a molte famiglie e aziende e introdotto una soluzione semplice che affianca il conto corrente bancario dei clienti. L’evoluzione delle normative e la tecnologia, insieme al cambiamento nel comportamento dell’utente, sta offrendo a nuovi player come noi la possibilità di entrare sul mercato con servizi finanziari innovativi. Siamo convinti che le persone continueranno a usare gli strumenti bancari tradizionali per le grandi operazioni, mentre con Soldo potranno semplificare le gestione delle spese di tutti i giorni in ambito familiare o aziendale.”

Sviluppata per abbracciare un approccio globale in termini di mercato, lingue, giurisdizioni e valute, Soldo punta al mercato internazionale per la diffusione della propria tecnologia full stack e cloud-based, che opera con la propria licenza per la gestione della compliance e del rischio, oltre ad essere regolata dalla FCA. Il team, attualmente operativo in UK e Italia, si espanderà rapidamente su altri mercati europei.

Il fintech sarà un’opportunità interessante nei prossimi 10 anni: secondo Goldman Sachs il mercato fintech potrà generare fino a 4,7 bilioni di dollari. Nel 2014 le imprese fintech hanno attratto 12 miliardi di dollari in investimenti. Secondo il World Retail Banking Report 2016 di Capgemini e Efma, nel 2015 l’investimento globale in imprese Fintech è arrivato a circa 20 miliardi di dollari e la fiducia dei consumatori nelle imprese Fintech è elevata (87,9%). (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati