Fintech, il Manifesto di Credimi per la finanza digitale a favore delle imprese | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’Iniziativa

Fintech, il Manifesto di Credimi per la finanza digitale a favore delle imprese



Il documento, lanciato dalla startup italiana che trasforma le fatture in capitale liquido, espone in 10 punti i principi alla base del rinnovamento della finanza per le aziende. Si propone come guida a un cambiamento necessario per ritrovare competitività

22 Giu 2017


Si intitola “Manifesto del circolante digitale” ed è il documento lanciato da Credimi, startup italiana fintech che trasforma le fatture in capitale liquido. Si tratta di 10 principi alla base del rinnovamento della finanza a supporto delle imprese. La finanza digitale rende possibile l’accesso al capitale in maniera rapida e a costi contenuti superando i limiti del canale tradizionale.

I contenuti del manifesto rapprentano i principi alla base del rinnovamento della finanza per l’impresa: un cambiamento oggi necessario per ritrovare competitività. C’è, infatti, un investimento enorme sostenuto dalle imprese italiane: il capitale circolante. In Italia detengono un investimento di oltre 500 miliardi di Euro in capitale circolante netto, quasi un terzo del PIL, la maggior parte di questo in crediti commerciali. La metà di questo investimento grava sulle grandi imprese, l’altra su quelle piccole e medie.

Rendere liquida anche solo una piccola parte di questo circolante significherebbe dare una spinta importante alle imprese e all’economia, riducendo in maniera drammatica i debiti finanziari. La tecnologia digitale permette di abbattere in modo significativo questo investimento, e/o di finanziarlo in maniera molto più veloce, flessibile ed economico di quanto sia stato possibile finora.

Leggi il manifesto completo su Startupbusiness