Blockchain e criptovalute, nasce il primo fondo europeo regolamentato | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INVESTIMENTI

Blockchain e criptovalute, nasce il primo fondo europeo regolamentato

03 Ott 2018

L’Autorità di Sicurezza Finanziaria di Malta ha rilasciato la licenza per ConsulCoin Cryptocurrency Fund, dedicato a società quotate e prodotti finanziari basati sulla tecnologia Blockchain e sulle principali criptovalute. Promette trasparenza e riduzione dei costi. Si punta agli investitori istituzionali

Nasce a Malta il primo fondo europeo regolamentato per le criptovalute. L’Autorità di Sicurezza Finanziaria di Malta ha rilasciato la licenza per la costituzione di ConsulCoin Cryptocurrency Fund, dedicato a società quotate e prodotti finanziari basati sulla tecnologia Blockchain e sulle principali criptovalute. Si tratta dell’ultimo progetto di “Magiston Funds Sicav Plc”, una società di investimento a capitale variabile (SICAV) regolata e con sede a Malta. Il fondo è stato creato grazie all’expertise di Consulcesi Tech, hi-tech company  nell’ambito della Blockchain e della Cybersecurity. A sua volta Consulcesi Tech è nata come spin-off all’interno di Consulcesi Group, grande realtà in Europa dedicata ai professionisti del settore medico sanitario, con un’esperienza decennale nei servizi tecnologici, finanziari, legali e assicurativi.

ConsulCoin Cryptocurrency Fund si pone l’obiettivo di superare il vecchio sistema degli exchange, che ha mostrato notevoli criticità soprattutto nell’ambito della sicurezza, proponendo in alternativa uno strumento in grado di garantire trasparenza e convenienza per gli investitori. Inoltre, l’uso delle nuove tecnologie come la blockchain riduce in modo sostanziale le commissioni di ogni singola transazione. Tutto questo, in un contesto regolamentato, può fornire agli investitori istituzionali una soluzione che potrebbe aggiungere un’interessante diversificazione al loro portafoglio.

“Il momento è particolarmente favorevole per investire nel settore delle criptovalute – spiega Massimo Tortorella, Presidente di Consulcesi che si è fatta promotrice del fondo. L’entry point è estremamente favorevole perché le quotazioni hanno ormai superato la volatilità degli ultimi mesi, garantendo agli investitori un sostanziale equilibrio: quest’anno la soglia non è mai scesa sotto i 5mila dollari andando quasi a doppiare quella di 3,5mila dollari del 2017. Secondo gli economisti e gli esperti, il settore dovrebbe essere analizzato nel medio-lungo periodo e – in base ai dati di Bloomberg – dal 2015 ad oggi il Bitcoin ha registrato un incremento che supera il 1400% mentre dal 2014 questo dato cresce addirittura oltre il 2000%. Siamo confidenti di operare in un settore con prospettive di crescita concrete. Questo grazie al fondo ConsulCoin, la cui regolamentazione consente agli investitori istituzionali di puntare sulla tecnologia garantendo investimenti trasparenti e soggetti alle tassazioni vigenti a tutela di tutte le parti”.

Negli ultimi 18 mesi Consulcesi Tech, insieme a un gruppo di esperti internazionali, ha effettuato un’analisi approfondita del mercato criptografico focalizzandosi in particolare sulla volatilità dei prezzi di valutazione del mercato e sugli investitori intrinseci e sui rischi di regolamento.

Tra gli esperti fintech coinvolti figurano: Core Asset Management SA, società con oltre 20 anni d’esperienza nella gestione patrimoniale in Svizzera; Aurum Trust & Finance SA, Family Office indipendente svizzero con una vasta esperienza in consulenza, innovazioni finanziarie e strategie di gestione del patrimonio; Mashfrog SpA, tra le principali aziende nell’industria fintech con una grande expertise nella generazione di Token blockchain e nella realizzazione di smart contract che ha lanciato la prima ICO europea dei RoboAdvisor; Link CampusUniversity, ateneo leader nel panorama italiano e internazionale che da anni investe nella formazione dei massimi esperti di Blockchain.

Questo team di specialisti continuerà a monitorare la rapida evoluzione del mercato fintech, creando  sinergie nell’asset allocation, nella gestione degli investimenti e nella gestione del rischio dei portafogli di criptovaluta. Consulcesi Tech, si legge in un comunicato, in futuro trarrà profitto da questa esperienza e ritiene che un processo di investimento rigoroso e strutturato possa generare rendimenti continui e la riduzione della volatilità.

Per diffondere la consapevolezza della portata della rivoluzione tecnologica che si prospetta, Consulcesi Tech è impegnata anche in progetti formativi per spiegare che cos’è la Blockchain e come cambierà radicalmente le nostre vite. Per questo Andrea e Massimo Tortorella, rispettivamente Ceo di Consulcesi Tech e Presidente di Consulcesi Group, hanno scritto il saggio “Cripto-svelate. Perché da Blockchain e monete digitali non si torna indietro” (edito da Paesi Edizioni), con il contributo dell’economista Edward Luttwak, che ha firmato la prefazione.

Articoli correlati