LVenture Group e Italian Brand Factory investono 500 mila euro in Re-Bello | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LVenture Group e Italian Brand Factory investono 500 mila euro in Re-Bello

di Redazione EconomyUp

03 Mar 2015

Mentre si chiudono le sfilate a Milano, arriva il co-investimento nel primo brand italiano della moda sostenibile. L’azienda altoatesina produce e commercializza abbigliamento con fibre naturali. Con una mission: rivoluzionare il mondo del fashion portando la sostenibilità nel campo della moda

Mentre si chiudono le sfilate a Milano, c’è un’altra moda che avanza. Innovativa e sostenibile. LVenture Group, tra i principali operatori italiani di venture capital, unico quotato sul MTA di Borsa Italiana, e Italian Brand Factory, prima organizzazione di venture capital focalizzata sull’Innovative Made in Italy, hanno concluso un’operazione di co-investimento per complessivi 500 mila euro in Re-Bello, azienda altoatesina basata a Pineta di Laives (BZ).

Re-Bello è una startup che sviluppa, produce e commercializza abbigliamento sostenibile realizzato con tessuti altamente innovativi, prodotti attraverso l’unione di fibre naturali quali eucalipto, cotone organico e bambù. L’obiettivo è creare un brand italiano dal design unico, allo stesso tempo casual ed esteticamente accattivante.

Re-Bello è uno dei primi marchi al mondo nel mercato del “sustainable fashion”, un trend, quello  dell’abbigliamento prodotto tramite tessuti e processi a basso impatto ambientale, che si auspica a forti tassi di crescita nei prossimi anni grazie a tre potenziali fattori principali di successo: un consumatore sempre più consapevole; la diffusione di standard e certificazioni riconosciute; una forte attenzione dei media. 

In questo mercato in piena fase di sviluppo, Re-Bello ha già una presenza nel panorama internazionale e, con la sua diffusione in 240 negozi tra Italia, Svizzera, Olanda, Austria e Germania, rappresenta il primo brand di moda italiano di sustainable fashion.

Il commitment complessivo di LVenture Group e di Italian Brand Factory è di 500mila Euro in tre tranche, di cui le ultime due vincolate al raggiungimento di specifici obiettivi. LVenture Group e Italian Brand Factory si sono impegnate per un totale di 250 mila euro pro-quota con l’obiettivo di portare la startup a diventare leader di mercato a livello europeo.

A livello internazionale stiamo vedendo un’esplosione di nuovi fashion brand integrati verticalmente finanziati da operatori di venture capital – ha sottolineato Luigi Capello, CEO di LVenture Group –. L’Italia ha sicuramente gli asset giusti per affermarsi in questo trend e noi di LVenture Group vogliamo investire nelle migliori opportunità che il settore offre. Re-Bello ci è apparsa subito un’eccellente occasione di investimento in un verticale in piena crescita, quello del sustainable fashion”.

Re-Bello trae le proprie origini dall’unione di due parole: REvolution e BELLO. La missione della startup è rivoluzionare il mondo del fashion portando la sostenibilità nel campo della moda. “Vivendo ad Amsterdam, ho visto e toccato con mano i primi movimenti del settore della moda verso una produzione sostenibile – spiega Daniel Tocca, CEO di Re-Bello – Al contrario del food e dell’automotive, il settore della moda è quello che meno si è adeguato alle pressanti richieste dei consumatori verso processi produttivi fair e sostenibili. Le cose però stanno cambiando. Il rapporto Fashioning sustainability 2013 ha indicato che già 3 aziende su 10 se ne sono accorte e hanno iniziato ad adeguare la propria produzione, mentre per le altre si sta concretizzando il rischio di perdere grosse quote di mercato nel breve periodo”.

 

Redazione EconomyUp

Articoli correlati