TECNOLOGIA SOLIDALE

Le sfide e le prospettive del neuroverso, l’innovazione attorno al nostro cervello

Guido Scorza, componente del Collegio del Garante della Privacy, ha dedicato un libro al neuroverso, tutto il lavoro che si sta facendo attorno al nostro cervello. martedì 9 maggio un incontro online per scoprire con lui il futuro che ci attende

Pubblicato il 28 Apr 2023

Neuroverso
Cambiare prospettiva. Questo stiamo facendo da inizio anno con la Fondazione Pensiero Solido, opponendoci alla visione negativa, catastrofica, pessimistica portata dall’uso del termine “permacrisi” per descrivere la situazione nella quale ci troviamo. Per questo invece di permacrisi proponiamo di usare il termine “permacambiamento”, per indicare ciò che davvero è permanente.

Da permacrisi a permacambiamento

Se i nostri antenati avessero ragionato in termini di permacrisi, vivremmo ancora nelle caverne. Da che mondo è mondo, la vita degli esseri umani la si può leggere come un susseguirsi di permacrisi, una dietro l’altra. Se ci si pensa bene, invece è il cambiamento è la condizione “strutturale” della nostra vita, personale e sociale.
Lo è ancor di più in questa era di grande trasformazione digitale, sociale, ambientale, in cui tutto muta con una velocità che ci lascia senza fiato.
Questo cambiamento impetuoso, continuo, senza tregua, dobbiamo imparare ad affrontarlo senza paura. Per farlo servono conoscenza e consapevolezza.
Conoscenza dei fenomeni, da costruire sul campo sapendo che siamo in terra incognita e quindi individuando con metodo, pazienza e lungimiranza persone e realtà che possano aiutarci a orientarci.
Consapevolezza dei limiti e dei vizi del nostro Paese ma anche dei tanti esempi virtuosi che ci sono e che ci indicano come affrontare il cambiamento, vivendolo come una occasione dí crescita, di innovazione,
di rinnovamento.

Neuroverso, il cervello è nudo: ne parliamo con Guido Scorza

Ogni settimana Tecnologia solidale svolge questo compito, così come lo svolgono gli incontri mensili digitali che la Fondazione organizza all’interno del ciclo “Permacrisi? No, permacambiamento!”
Non abbiamo la pretesa di proporre la verità assoluta. Vogliamo condividere un percorso, delle esperienze, delle riflessioni solide. Lo facciamo sapendo che l’algoritmo di buon governo del futuro è sempre lo stesso: analizzare l’impatto dei cambiamenti, semplificare l’accesso alle opportunità che essi offrono, limitare i rischi, consapevoli del fatto che questi non sono mai del tutto eliminabili.
Questi incontri sono dialoghi con autori di libri appena usciti, perché un buon libro ci aiuta a comprendere un ambito del cambiamento in atto, è il luogo in cui il pensiero diventa solido.
Il prossimo incontro lo faremo martedì 9 maggio alle 18.30. L’ospite sarà Guido Scorza, componente del Collegio del Garante della Privacy. Con lui dialogheremo a partire dal suo nuovo libro “Neuroverso. Il cervello è nudo. Quale impatto sulle nostre vite, diritti e libertà”.

Scorza chiama neuroverso la realtà creata dalle straordinarie scoperte e innovazioni scientifiche che sempre più hanno a che fare con il nostro cervello: neuroscienze, neurochirurgia, neuromarketing, neurotecnologie. Tutto questo comporta avere una serie di opportunità ma anche dover affrontare sfide che riguardano la società, i mercati, la democrazia.

“Il futuro – scrive Scorza nel libro – si orienta e indirizza senza frenarlo, ostacolarlo o bloccarlo”. Martedì 9 maggio approfondiremo come.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Antonio Palmieri
Antonio Palmieri

Antonio Palmieri, fondatore e presidente di Fondazione Pensiero Solido. Sposato, due figli, milanese, interista. Dal 1988 si occupa di comunicazione, comunicazione politica, formazione, innovazione digitale e sociale. Già deputato di Forza Italia

Articoli correlati

Articolo 1 di 3