Far suonare un mondo così silenzioso (per i sordi...): il desiderio di IntendiMe diventa realtà | Economyup

TECNOLOGIA SOLIDALE

Far suonare un mondo così silenzioso (per i sordi…): il desiderio di IntendiMe diventa realtà



Grazie all’investimento di 2.3 milioni, ottenuto dal fondo VV3TT, la startup IntendiMe potrà raggiungere il suo obiettivo: portare sul mercato entro la fine dell’anno KitMe. È un sistema che rileva qualsiasi suono e vibrazione e avvisa la persona non udente direttamente al proprio polso. Una piccola grande notizia

di Antonio Palmieri

30 Mag 2020


I founder della startup IntendiMe

Ci sono le grandi notizie, ci sono le piccole notizie, ci sono anche le piccole/grandi notizie, come questa: la startup sarda IntendiMe, specializzata in innovazioni che migliorano la vita di chi non ci sente, ha appena chiuso un round di investimento da 2.3 milioni di euro con VV3TT – Vertis Venture 3 Technology Transfer, fondo di venture capital con focus sul trasferimento tecnologico.

Grazie a questo finanziamento, entro fine anno sarà disponibile sul mercato KitMe,  un sistema che rileva qualsiasi suono e vibrazione e avvisa la persona che non sente direttamente al proprio polso. La tecnologia è infatti composta da una serie di sensori da applicare alle fonti sonore, da uno smart watch che riceve le segnalazioni e da una app per la gestione dei dispositivi. KitMe consente a chiunque di “sentire” i suoni di avviso o di pericolo che risuonano all’interno delle mura domestiche o in tutti i luoghi chiusi, restituendo piena autonomia a chi non sente.

Si tratta di una piccola/grande notizia per questi motivi:

• Chi la dura la vince. Quattro anni e mezzo fa, in questo post parlavo di IntendiMe, startup aapena nata all’interno del Contamination Lab dell’Università di Cagliari. Erano al debutto. Sono stati tenaci e ce la stanno facendo.

FORUM PA 6 - 11 LUGLIO
Le imprese come bene comune: misure e incentivi per orientare la capacità innovativa del Paese
Open Innovation
Startup

• VV3TT è il primo fondo italiano di investimento interamente destinato a promuovere il trasferimento tecnologico di progetti derivanti dalla ricerca pubblica. È finanziato da Cassa Depositi e Prestiti e Fondo Europeo di Investimento tramite la piattaforma ITAtech. Poiché ho “speso” due question time perché ITAtech non finanziava iniziative italiane ma francesi, sono lieto di questa notizia.

• Nella settimana in cui il sindaco della mia città, Milano, litiga con il governatore sardo, mi fa doppiamente piacere dare una buona notizia che riavvicina Milano e Cagliari.

 • IntendiMe è l’ennesimo esempio che ciascuno di noi, con le persone giuste, può fare la differenza e rispondere a un bisogno incontrato nella realtà. La startup infatti nasce dall’incontro tra Alessandra Farris, figlia di genitori sordi, con altri due giovani imprenditori Giorgia Ambu e Antonio Pinese, ai quali si è poi unito Leonardo Buffetti, ingegnere elettronico sordo fin dalla nascita. Insieme volevano “far suonare un mondo così silenzioso” per dare la possibilità di ritrovare indipendenza e sicurezza a coloro che ogni giorno convivono con sordità e deficit uditivi di varia natura ed entità.

Il desiderio sta divenendo realtà.

Antonio Palmieri

Antonio Palmieri, milanese, esperto di comunicazione, deputato. Da quando c'è Internet sono curioso della Rete. Dal 2002 cerco di valorizzare le possibilità che il digitale offre per una vita migliore