BMW e Mercedes alleati sul carsharing: Car2Go e DriveNow si fondono in una nuova società per i servizi di mobilità | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SMART MOBILITY

BMW e Mercedes alleati sul carsharing: Car2Go e DriveNow si fondono in una nuova società per i servizi di mobilità

28 Mar 2018

Adesso è ufficiale. Le due case automobilistiche tedesche creano una join venture in cui confluiscono le business unit dedicate ai servizi di mobilità. L’obiettivo è creare una piattaforma unica per il carsharing, il noleggio con conducente, il parking e la multimodalità. Le ragioni di questa scelta

Adesso è ufficiale. Car2Go e DriveNow si fondono. Così Mercedes e BMW si alleano sul fronte del carsharing e della smartmobility. L’annuncio in un comunicato pubblicato sul sito di BMW che parla di “una forte alleanza per creare un’offerta unica”, definita “senza soluzione di continuità, multimodale, veloce e semplice”. L’obiettivo, si legge sempre nel comunicato, è creare un ecosistema per la mobilità on-demand, con una sola fonte per il carsharing, il noleggio con autista, il parking e la multimodalità”.

L’accordo prevede una join venture controllata al 50% in cui confluiscono le business unit dei servizi di mobilità di BMW e Mercedes che, precisa il comunicato, resteranno concorrenti nei loro core business, cioè la produzione e commercializzazione di autovetture.

Qui avevamo anticipato la fusione, analizzando le ragioni che hanno portato le due case automobilistiche tedesche ad allearsi per lo sviluppo dei servizi digitali.

Accelera la fusione Car2Go-DriveNow e ora Mercedes e Bmw non sono più concorrenti

Articoli correlati