Sony si lancia nella mobilità elettrica: arriva Sony Mobility Inc - Economyup

AUTO E SOFTWARE

Sony si lancia nella mobilità elettrica: arriva Sony Mobility Inc



Il gigante giapponese dell’elettronica sbarcherà nel settore automotive nella primavera 2022 con la nuova controllata Sony Mobility Inc. Il suo modello di business sarà incentrato sul software per l’auto elettrica

11 Gen 2022


Il settore auto elettrica diventa sempre più competitivo: presto tra i player a contendersi una fetta di mercato ci sarà anche Sony. Il gigante giapponese dell’elettronica che ha creato il Walkman e la Playstation sbarcherà nel comparto automotive nella primavera 2022 con la nuova controllata Sony Mobility Inc, che si occuperà di mobilità sostenibile.

Il progetto è in lavorazione da tempo: in occasione del CES2022 di Las Vegas, Sony ha presentato il nuovo SUV elettrico VISION-S 02, evoluzione della berlina elettrica VISION-S 01 che aveva già presentato al CES 2020 e che tra la fine del 2020 e lo scorso anno è stata testata su strada in Europa. Da aprile 2021 sono inoltre iniziati i test di guida con l’utilizzo della rete 5G, che continueranno per affinare sempre più la tecnologia.

Sony compie questa scelta in uno scenario che vede sempre più i player del mondo software e tech interfacciarsi con il settore auto. Sempre più aziende di elettronica di consumo stanno tentando di fare il loro ingresso nel mercato dell’auto elettrica, in parte sulla scia del successo di Tesla. Con meno barriere all’entrata per i nuovi produttori rispetto ai veicoli tradizionali, tra pochi fornitori e i processi industriali semplificati, quello dei veicoli elettrici sembra un mercato fertile in cui investire.

Sony punta ad affrontare questa sfida con un modello di business focalizzato, più che sull’hardware, sul software e i contenuti, facendo leva sul suo enorme magazzino e know-how. Non è per Sony una mossa totalmente nuova: lo stesso modello è già stato sperimentato -con successo- con il suo cane-robot Aibo.

“Abbiamo adottato il modello di Aibo e intendiamo andare in quella direzione”, ha spiegato Kenichiro Yoshida, Presidente del settore auto elettrica di Sony, in un’intervista con il Nikkei Asia. “Invece di vendere l’hardware e chiuderla lì, noi useremo il software per creare un ambiente in cui potrà continuare un’evoluzione dei veicoli per 5-10 anni”, ha aggiunto Izumi Kawanishi, General manager di Sony per la robotica e l’intelligenza artificiale.

La prospettiva sembra essere quella di veicoli elettrici venduti come parte di un modello in abbonamento, in cambio del periodico aggiornamento dei software per un continuo miglioramento delle funzionalità delle vetture.

Due saranno i principali focus: sicurezza, con sensoristica avanzata comprensiva della nuova tecnologia Lidar, e intrattenimento, dalla musica, al cinema ai videogames fino alla virtual reality. Qui i dettagli spiegati durante la presentazione al CES 2022.