Auto elettrica, in Europa raggiunta quota 1 milione. In Russia arriva il modello di Kalashnikov | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MERCATI

Auto elettrica, in Europa raggiunta quota 1 milione. In Russia arriva il modello di Kalashnikov

28 Ago 2018

Il numero di e-car (inteso come totale di ibridi plug-in e veicoli totalmente elettrici) in Europa ha registrato un’impennata del 42% nelle vendite nel primo semestre del 2018. Secondo il report EV-Volumes, il Paese con più immatricolazioni è la Norvegia; Italia al 9° posto. In Russia arriva il nuovo player Kalashnikov

L’auto elettrica prende sempre più piede anche in Europa: grazie anche a un’impennata del 42% nelle vendite durante il primo semestre del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ora, secondo le analisi di EV-Volumes, il numero di e-car (inteso come totale di ibridi plug-in e veicoli totalmente elettrici) nel Vecchio Continente ha toccato quota un milione. Un traguardo raggiunto decisamente in ritardo rispetto alla Cina (dove la milionesima auto elettrica è stata immatricolata oltre un anno fa), ma sicuramente in anticipo rispetto agli Stati Uniti, dove il milione di veicoli elettrici circolante dovrebbe  essere raggiunto a fine 2018 grazie anche all’impulso dato al settore da Tesla.

Auto elettrica, tutto quello che c’è da sapere su tempi e costi di ricarica

 

Auto elettrica: la classifica dei Paesi europei con più e-car vendute

Da gennaio a giugno, secondo i dati di EV-Volumes (qui puoi leggere il report completo di EV-Volumes), in Europa sono state vendute circa 195mila auto tra BEV (completamente elettriche) e PHEV (ibridi plug-in), e con questo tasso di crescita si attende che il parco elettrico circolante raggiunga quota 1,35 milioni entro la fine dell’anno. E nonostante i veicoli elettrici continuino a rappresentare solo una piccola percentuale (il 2%) delle immatricolazioni, la previsione è comunque che entro la fine dell’anno anche la quota di mercato continui a salire raggiungendo il 2,35%.

Non tutti i Paesi europei, però, viaggiano alla stessa velocità: in testa alla classifica si trova la Norvegia, dove nei primi sei mesi dell’anno sono stati venduti 36.500 veicoli elettrici con una previsione di 84mila entro fine anno e un market share del 45%. Di poco inferiori le immatricolazioni in Germania che, attualmente secondo Paese europeo in classifica, secondo EV-Volumes, dovrebbe strappare alla Norvegia entro fine anno il primato di numero di immatricolazioni. In Italia, dove pure l’incremento percentuale di immatricolazioni di veicoli elettrici è stato consistente (+73%), i numeri restano invece molto lontani da quelli dei leader europei: le auto elettriche, secondo i dati Unrae, rappresentano lo 0,3% del totale del mercato dell’auto, mentre le ibride hanno raggiunto il 3,8%. Nono in classifica, il nostro Paese ha immatricolato solo 4.368 veicoli tra PHEV (2.119) e BEV (2.249) a fronte delle 608mila auto diesel, delle 377mila a benzina, delle 68mila gpl e delle 26mila a metano. Mentre è più consistente il numero di veicoli HEV (cioè gli ibridi non plug-in) immatricolati, che ha raggiunto quota 42.308.

Auto elettriche, quanti posti di lavoro costerà il passaggio ai nuovi motori?

Auto elettrica in Russia: Kalashnikov entra nel mercato con un suo modello

In Russia (ma non solo), invece, a dare un’accelerazione al mercato dell’auto elettrica potrebbe essere un inaspettato player che ha appena fatto il proprio ingresso nel settore: Kalashnikov, azienda nota per la produzione di armi da fuoco (i suoi fucili mitragliatori, primo fra tutti il leggendario AK-47, hanno armato non solo l’armata rossa ma anche i guerriglieri e i terroristi di mezzo mondo) ha infatti presentato la sua CV-1, auto elettrica dal design molto retrò (e molto sovietico) che, secondo il portavoce della compagnia, “ci permetterà di entrare nel novero dei produttori globali di auto elettriche come Tesla”.

Concetta Desando

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati