Tim Ventures investe in due nuove startup: Edo e Innaas | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Seed Investment

Tim Ventures investe in due nuove startup: Edo e Innaas

23 Apr 2015

Edo, app per organizzare e condividere contenuti digitali, ha ricevuto 150mila euro dalla società del Gruppo Telecom Italia insieme con Club Italia Investimenti 2. Innaas (Big Data e Real-Time Business Analytics) ha ottenuto 100mila euro. Entrambe provengono da TIM #Cap, l’acceleratore di TI

Salvo Mizzi, alla guida di Tim Ventures
TIM Ventures, la società del Gruppo Telecom Italia nata per effettuare seed investment nel mondo digitale, ha effettuato nuovi investimenti in due startup: Edo, l’app che permette di organizzare e condividere contenuti digitali in modo semplice e veloce, e Innaas, startup che aiuta le aziende a migliorare le performance tramite analisi e trasformazione as-a-service di dati e servizi digitali.

La società di Telecom entra nel capitale sociale di Edo con un investimento di complessivi 150mila euro in syndication con Club Italia Investimenti 2. Un closing che porta a cinque il numero di investimenti effettuati da TIM Ventures in circa quattro mesi di attività. 

Edo è una startup accelerata da TIM #Wcap, il programma di accelerazione per imprese di TI,  nel 2013 che ha sviluppato un’app user friendly  per la condivisione e l’organizzazione di contenuti e materiali digitali di qualsiasi tipo. La forza di Edo è anche nel suo team multidisciplinare con ottime skills nella user experience e nel coding. “E’ un tool indispensabile per il teamworking, che supera il vecchio concetto di email attraverso l’integrazione del cloud storage con l’instant messaging, e trasforma lo smartphone in un desktop accessibile ovunque e con facilità” ha spiegato David Pagnini, investment director di TIM Ventures. 

“Siamo onorati che due attori tanto importanti del mondo dell’innovazione e del Venture Capital quali sono TIM Ventures e Club Italia Investimenti 2 abbiano deciso di credere nel nostro sogno e di sostenerci per realizzarlo insieme. Questo è per noi è l’inizio di una nuova avventura che non vediamo l’ora di cominciare” ha dichiarato Eduardo Festa, founder e Ceo di Edo.

Nelle stesse ore Tim Ventures ha anche annunciato l’ingresso con un investimento di 100.000 euro nel capitale sociale di Innaas, startup che aiuta le aziende a migliorare le performance tramite analisi e trasformazione as-a-service di dati e servizi digitali. Un closing che porta a 6 il numero di investimenti effettuati da TIM Ventures in circa quattro mesi di attività. 

Innaas è stata selezionata nel 2014 da TIM #Wcap. Appena qualche settimana dopo l’ingresso in acceleratore, l’algoritmo messo a punto dalla startup è stato usato per elaborare i dati della piattaforma TIM Stadium. Con il suo software di performance management, Innaass compete in un settore estremamente sfidante come quello dei Big Data e del Real-Time Business Analytics. Ambito in cui le aziende possono trovare nei dati uno strumento per prendere decisioni di valore, migliorare il proprio business o creare rapidamente dei nuovi servizi per i consumatori. “Quello in Innaass è un investimento particolarmente importante per TIM Ventures. Data driven decision e data driven innovation sottendono ormai – e direi finalmente – un grande numero di professioni e applicazioni dell’information technology” ha dichiarato Salvo Mizzi, Amministratore Delegato di TIM Ventures. “L’analisi dei dati ha rivoluzionato molte industry e questa startup, su cui Telecom Italia ha scommesso fin dall’inizio, è una delle soluzioni di data analytics più interessanti e promettenti”. 

“Avere un socio come TIM Ventures, il primo Corporate Venture Capital italiano, è per noi di Innaas un grande onore e una grande soddisfazione: si tratta della dimostrazione tangibile che gli sforzi profusi dal team, le notti insonni, le nostre intuizioni e il nostro progetto sono stati orientati nel modo più giusto” ha detto Simone Di Somma, founder di Innaas. “Ringraziamo il gruppo Telecom Italia per il supporto, sia industriale che finanziario, fornitoci in modo consistente fin dall’inizio del percorso di accelerazione in TIM #Wcap, cominciato a luglio del 2014”.   (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati