Start up, bandi per sfondare all'estero | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Opportunità

Start up, bandi per sfondare all’estero

di Redazione EconomyUp

18 Set 2013

Li promuove Aster sul sito emiliaromagnastartup.it. Il primo scade il 20 settembre e prevede la selezione di cinque start up alle quali offrire ogni tipo di supporto per l’internazionalizzazione. Il secondo (scadenza il 25 settembre) offre la possibilità di volare in Canada. Solo per le neo-imprese con sede in Emilia-Romagna.

Sono solo 10 le start up che avranno la possibilità di crescere all’estero grazie a due bandi promossi da Aster sul portale  www.emiliaromagnastartup.it. Il primo bando scade il 20 settembre e prevede la selezione di cinque start up alle quali offrire ogni tipo di supporto per l’internazionalizzazione. Si tratta di un’esperienza pilota della rete Simpler e rivolto a cinque start up emiliane che hanno bisgno di un sostegno nell’avvio di un percorso di internazionalizzazione a livello europeo con lezioni in aula e servizi di mentorship con ricerca di contatti strategici.

Scade invece il 25 settembre la seconda opportunità per le neo-imprese innovative che vogliono mettersi in gioco partecipando a una missione di una settimana in Canada. Il progetto, fa parte delle attività del Liaison

Office per il Canada della Regione Emilia-Romagna, si articola in due fasi: una di tutoraggio e attività di networking volto alla preparazione di un business plan da presentare ad investitori privati canadesi, e una seconda fase che si svolgerà in Canada per realizzare il progetto. 

I bandi sono rivolti rivolgono alle imprese nate dopo l’1 gennaio 2007 e con sede in Emilia-Romagna.

Redazione EconomyUp

Articoli correlati