Social Bullguard vince l'IBM SmartCamp 2014 | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

CONTEST

Social Bullguard vince l’IBM SmartCamp 2014

04 Lug 2014

La piattaforma cloud di social customer service & crm è stata premiata come migliore startup italiana iscritta all’iniziativa IBM Global Enterpreneur Program. Avrà a disposizione vari servizi (600 mentor, 3.000 tipologie di skill per lo sviluppo applicativo, 43 Innovation Center) e parteciperà alla finale europea di Londra

Social Bullguard è la vincitrice dell’edizione italiana 2014 di IBM SmartCamp, l’iniziativa che fa parte del progetto IBM Global Enterpreneur Program. A premiare la neoimpresa sono stati Nicola Ciniero, presidente e amministratore delegato di IBM Italia e Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia durante la finale di Segrate.

Le soluzioni delle quattro startup finaliste, che oltre a Social Bullguard erano Altiliagroup, GiPStech e SpazioDati, sono focalizzate principalmente su analytics, big data, social network e customer service.

Social Bullguard, piattaforma cloud di social customer service & crm, è nata con l’obiettivo di profilare gli utenti social e migliorare il rapporto con i propri clienti fornendo gli strumenti per gestire efficientemente le richieste di supporto e identificare opportunità di interazione non sfruttate.

La piattaforma traccia le interazioni rilevanti per il brand fatte via email e sui social in generale (pagine proprietarie e non) e le filtra analizzando sia il contenuto che l’utente. Sulla base dell’analisi, ordina le interazioni per importanza e ingaggia automaticamente le risorse più adatte a rispondere. Una serie di statistiche orientate all’analisi delle performance e alla customer satisfaction permettono di analizzare la “salute” della propria community, le performance dei singoli agenti o focalizzare l’attenzione su casistiche specifiche.

Per Social Bullguard, così come per le vincitrici degli altri SmartCamp internazionali, IBM mette a disposizione 600 mentor e 3.000 tipologie di skill per lo sviluppo applicativo, aprendo le porte di 43 Innovation Center. L’accesso al software è gratuito per tre anni, mentre in formula ‘as a service’ offre l’infrastruttura cloud di SoftLayer attraverso un programma che dà un credito di 1.000 dollari al mese per un anno, la piattaforma Bluemix con caratteristiche enterprise e il database Cloudant per quanti sviluppano applicazioni web e mobile. In più, la startup vincitrice può contare sulla collaborazione degli oltre 100mila business partner dell’azienda.

Social Bullguard approderà a novembre alla finale europea di Londra, ulteriore momento di selezione in vista della competizione definitiva, in programma a febbraio 2015 negli Stati Uniti. La vincitrice dell’edizione italiana di Smart Camp emerge dall’analisi di un team di ventidue esperti – costituito da incubatori, business angel, giornalisti e manager – che hanno valutato le imprese sulla base di criteri come le opportunità di mercato, il team di management, l’aspetto tecnologico e, infine, la cosiddetta attraction, ovvero la potenzialità in termini di commercializzazione.

“Dedicare tempo e risorse al sostegno delle startup – dichiara Nicola Ciniero – è uno dei contributi migliori che un’azienda possa offrire al proprio territorio. Perché il ritorno di ogni investimento in questa microeconomia dell’innovazione non può che andare a beneficio dell’intero sistema-Paese”.

Le oltre duemila startup finora partecipanti al programma Global Entrepreneur, 600 delle quali europee, hanno raccolto oltre 115 milioni di dollari in capitale di rischio. Nel corso del 2013, SmartCamp IBM si sono tenuti a Istanbul, Madrid, Tel Aviv, Londra, Kuala Lumpur, Johannesburg, Varsavia, Rio De Janeiro, Berlino, Silicon Valley, Nantes, Sydney, Shanghai e Mosca.

 

 

 

Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati