Primo report sul crowdinvesting, un business da 45 milioni di euro | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La ricerca

Primo report sul crowdinvesting, un business da 45 milioni di euro

27 Giu 2016

Equity (finanziamenti in cambio di quote societarie), lending (prestiti) e invoice trading (acquisto di fatture): l’Osservatorio Crowdfunding del Politecnico di Milano presenta il 29 giugno la fotografia di un mercato ancora immaturo in Italia. Ma con forti potenzialità

Arriva il primo report italiano sul crowdinvesting, fenomeno quasi inesistente fino al 2012 ma che successivamente è decollato fino a raggiungere nel 2015 una raccolta di risorse a livello mondiale pari a circa 28 miliardi di dollari. La ricerca, elaborata dall’Osservatorio Crowdfunding della School of Management del Politecnico di Milano, viene presentata in occasione di un convegno mercoledì 29 giugno al Campus Bovisa.

Il focus è appunto su questa modalità di finanziamento chiamata crowdinvesting che è piuttosto nuova per l’Italia, ancora indietro su questa strada ma già impegnata nel compiere i primi progressi. In particolare il report distingue tre forme di crowdinvesting: l’equity crowdfunding, ovvero l’appello rivolto al pubblico di Internet per finanziare progetti offrendo come controparte la sottoscrizione online di quote partecipative del capitale; il lending crowdfunding, appello per finanziare online progetti offrendo come controparte il rimborso futuro del capitale e la remunerazione attraverso un tasso di interesse; e l’invoice trading, appello per finanziare un’impresa attraverso l’acquisto online di sue fatture commerciali.  Quanto valgono le tre attività in Italia: circa 45 milioni di euro, secondo la ricerca dell’Osservatorio che propone per la prima volta il profilo di chi investe on line. 

I lavori si apriranno alle ore 10.00 al  Campus Bovisa del Politecnico di Milano, Aula BL 27.01, Edificio BL 27. Dopo l’intervento di Massimo G. Colombo, coordinatore Area di ricerca Entrepreneurship & Finance, School of Management Politecnico di Milano, farà un’introduzione Alessandro Lerro, Associazione Italiana Equity Crowdfunding (in videocollegamento). Il Report sarà presentato da Giancarlo Giudici, Direttore scientifico Osservatorio Crowd-Investing. Seguirà una tavola rotonda dal tema “Il fundraising nell’era digitale: quali orizzonti per l’Italia?”. Partecipano: Goffredo Amodio, Accenture Strategy, Claudio Bedino, Starteed, Fabio Bolognini, Workinvoice.it, Bruno Garavelli, XNext srl, Antonio Lafiosca, Borsadelcredito.it, Matteo Piras, StarsUp, Livio Scalvini, Intesa SanPaolo, Luciano Tommasi, Enel Lab (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati