Open innovation, Voice aiuta le startup europee a co-creare | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

StartupBusiness

Open innovation, Voice aiuta le startup europee a co-creare

05 Apr 2016

Altri argomenti

L’iniziativa sostenuta dalla Comunità europea consiste in una piattaforma web basata sui principi della co-creazione dei contenuti. Le neo imprese possono trovarvi possibili collaboratori e sviluppare insieme idee e prototipi

Il titolo del progetto è certamente ambizioso: Virtual open incubation ecosystem che è stato sintetizzato con l’acronimo Voice. Si tratta di una iniziativa sostenuta dalla Comunità europea che ha la finalità di favorire lo sviluppo di soluzioni e servizi quasi pronti per il lancio sul mercato nel settore delle tecnologie per l’informazione, considerato uno dei principali motori per lo sviluppo economico in Europa.

In particolare, Voice è stato finanziato nell’ambito della tematica CIP-ICT-PSP-2013-7 (Objective 5.1 Open objective for innovation) del Programma CIP (Competitiveness and innovation framework programme 2007-2013) e aiuterà a colmare il divario attualmente esistente nel mondo dei sistemi a supporto dell’imprenditorialità attraverso lo sviluppo di una piattaforma web aperta e basata sui principi della co-creazione dei contenuti, a supporto di una comunità virtuale di imprenditori a livello internazionale.

Attraverso la piattaforma, ciascun utente e startup potrà: trovare e incontrare possibili collaboratori e partner; co-creare idee e prototipi; utilizzare le conoscenze di altri per valutare il valore del proprio progetto; condividere e trovare contatti, informazioni tecniche e di mercato, conoscenza su startup in determinati settori, strumenti e contenuti online, materiale educativo e informazioni per l’accesso al credito.

In altre parole, Voice permetterà ai singoli che mirano a diventare imprenditori ad accedere a una conoscenza collettiva e quindi trasformare efficacemente i loro interessi imprenditoriali in un progetto collaborativo che si potrà trasformare in un prototipo e in una nuova venture. Per continuare a leggere l’articolo clicca qui

Altri argomenti

Articoli correlati