Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Descrizione del livestream!

Startup Focus Program

Mobyplanner, pianifica i tuoi spostamenti con un click

di Concetta Desando

14 Ott 2013

È una delle tre start up vincitrici della Call4ideas lanciata da Sap con Polihub volta a premiare i progetti più innovativi in ambito Big Data, Real Time e Predictive Analysis. Una soluzione mobile che incrocia i dati del calendario personale, traffico, meteo, mezzi di trasporto per pianificare ed ottimizzare i propri spostamenti

Marco Cadario, fouder di Mobyplanner
Mobyplanner è una delle 3 startup italiane che, insieme a Buzzoole, Celldynamics ha vinto lo Startup Focus Program by PoliHub and SAP, la Call4ideas lanciata lo scorso luglio da PoliHub, l’incubatore del Politecnico di Milano e SAP, volta a premiare i progetti più innovativi in ambito Big Data, Real Time e Predictive Analysis che possono trarre beneficio dall’utilizzo della piattaforma SAP Hana, basata sulla tecnologia dell’in-memory computing.

Mobyplanner, una soluzione mobile che incrocia i dati del calendario personale, traffico, meteo, mezzi di trasporto per pianificare ed ottimizzare i propri spostamenti è stata premiata per la capacità di usare una nuova tecnologia per soddisfare in modo innovativo un bisogno comune diffuso sfruttando i big-data e l’analisi predittiva.

“L’idea è nata una anno fa, legata ad una necessità personale, poiché facendo il consulente è sempre difficoltoso pianificare i propri appuntamenti e gli spostamenti da un cliente all’altro. Inoltre, chiacchierando in famiglia e dopo una prima analisi di benchmarking ho trovato soluzioni simili, ma non uguali e così in autonomia ho sviluppato un piccolo prototipo” dichiara Marco Cadario, il founder della startup. Classe 1969, diploma da perito elettronico in tasca, Marco non è un volto nuovo nel mondo dell’imprenditoria: dal 1998, infatti, è partner e shareholder di TiQ, system integrator con particolare know how sui mercati telco, assicurativo e manifatturiero. . Dal 2001 al 2007, poi, è passato a Hequa: acquisendo quote societarie e contribuendo alla sue evoluzione. In 5 anni l’azienda è passata da software house mono cliente a società di sviluppo su più piattaforme.

Ma è grazie alla partecipazione allo Startup Program, il corso di empowerment imprenditoriale del MIP-Politecnico di Milano che nasce l’attuale

Matteo Toto
team di sviluppo di Mobyplanner: a Marco si affianca Matteo Toto, 22 anni, perito informatico e  sviluppatore Mobile. A seguito della partecipazione al corso, grazie al supporto dei tutor, il team ha potuto migliorare l’idea imprenditoriale, aggiungendo nuova servizi rispetto al concept iniziale. Attualmente il team è al lavoro sullo sviluppo del Minimum Viable Product (MVP), la prima versione del servizio che sarà disponibile al pubblico. Durante questa prima fase il servizio sarà utilizzabile a Milano e successivamente verrò reso disponibile anche in altre città. Mobyplanner sta allargando il proprio team di lavoro, infatti è previsto l’ingresso a breve di uno o due sviluppatori.

Non solo la vincitrice Mobyplanner, ma anche altre startup presenti alla finale del 26 Settembre hanno partecipato ad una delle prime 3 edizioni dello Startup Program. Tra queste Invesdoo, un progetto di Social Network ad Alto Valore Aggiunto, basato su Business Intelligence e Predictive Analysis di grandi moli di Informativa Finanziaria nonché Dati ed Azioni degli utenti che vuole divenire catalizzatore di know-how e tecniche accessibili di investimento mobiliare, favorendo il sorgere di una nuova cultura finanziaria capace di trasformare realmente il risparmio in una risorsa per il futuro individuale ed indirettamente dell’intera società, e Mozie l’assistente di viaggio a portata di smartphone che pianifica il tuo viaggio in un click.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network