#MissioneCile: a Santiago anche lo Stato inventa app per i giovani | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Esperienze

#MissioneCile: a Santiago anche lo Stato inventa app per i giovani

03 Apr 2015

Il diario dei fondatori di Lectios a Start-Up Chile continua. Questa volta raccontano The App Date, un format in cui presentare e sviluppare progetti hi tech dedicati alla formazione. Anche il governo cileno ha presentato un’applicazione per gli under 30. La prossima volta ci saranno anche loro…

Santiago è una città viva, sempre in fermento, che brulica di idee e iniziative. Percorrendo le sue strade quotidianamente e conoscendo ogni giorno persone nuove ci siamo accorti che davvero la capitale viaggia ad una velocità smodata.

Qualche giorno fa abbiamo visitato il quartiere di Las Condes, non lontano dal nostro coworking. Las Condes è un quartiere moderno, cuore pulsante degli affari economico-finanziari del Paese. Ma non è l’unica zona dove si guarda al progresso. Lunedì 23 marzo abbiamo partecipato a The App Date, evento su app, tecnologia e impatto sulla società.

The App Date è un format presente nei Paesi ispanohablanti (Spagna, Cile, Colombia, Messico, Perù) che riunisce startupper, appassionati, stampa e addetti ai lavori in una serata durante la quale vengono presentate idee nuove, app di successo e case history legati all’imprenditorialità.

Nella cornice di una vecchia officina riqualificata in spazio multifunzionale è andato in onda The App Date a tema educativo. Sono stati presentati progetti di sviluppo da parte di grandi nomi (come Ibm e Fundacion Mustakis) e app di successo per l’educazione e l’e-learning.

Ma soprattutto ci ha colpito la presenza di un funzionario pubblico che in una sorta di pitch ha presentato un progetto di app creato appositamente dal governo per utilizzare la tecnologia mobile e aiutare giovani ed adolescenti cileni dai 15 ai 29 anni. Si tratta di un’app multipiattaforma in grado di supportare funzionalità legate allo studio, l’informazione, i viaggi dei giovani, in un Paese che sta crescendo velocemente e che ha ancora al suo interno grandi disparità a livello economico e sociale. 

Questo intervento ha dimostrato come il Cile è una nazione attenta a trovare anche attraverso la tecnologia il modo per migliorare e colmare il gap che la sua rapida crescita ha generato. Credere nelle startup non è soltanto un modo per attrarre capitali esteri, ma una possibilità concreta di sviluppare competenze e risolvere problemi reali.

Dal canto nostro, abbiamo intenzione di partecipare al prossimo appuntamento di The App Date per aumentare la nostra potenza di fuoco per il lancio in lingua spagnola di Lectios. Sarà difficile riuscire ad organizzare in modo efficace un pitch in spagnolo ma vogliamo far sapere a Santiago e a tutto il #LATAM (l’America Latina per il social) che Lectios è un’app disponibile anche per questo bellissimo continente… e non solo.

Un caro saluto agli amici di EconomyUp e ai suoi lettori.

*il team di Lectios è formato da Jacopo Penso, Tommaso Cardone e Francesco Pra Levis

Articoli correlati