Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ecosistema

Marzotto e il Premio all’innovazione: «Abbiamo fatto errori, ora puntiamo sulle Pmi»

30 Mag 2017

Il presidente dell’Associazione, che da 7 anni seleziona le migliori startup italiane, spiega in una video intervista che cosa cambia nell’edizione 2017: «Abbiamo deciso di concentrarci sulle aziende in grado di diventare rapidamente scalabili e abbiamo ampliato la rete dei partner».

La nave del Premio Marzotto compie una virata rispetto al percorso tradizionale e punta verso le imprese più consolidate. “La settima edizione – spiega a EconomyupTv Matteo Marzotto, Presidente di Associazione Progetto Marzotto  – fa tesoro delle esperienze passate. Nella crescita vertiginosa di questi anni abbiamo fatto qualche errore; in particolare lo scorso anno abbiamo capito che dovevamo essere ancora più consistenti e accrescere le collaborazioni con i partner affinché le idee innovative che ci vengono proposte possano crescere in maniera veloce e possano nascere i presupposti per lo sviluppo di vere e proprie imprese”.

Di conseguenza nell’edizione 2017 del Premio Marzotto, che è il principale riconoscimento dedicato alle startup e alle giovani imprese in Italia, cambiano alcune regole: le somme più cospicue andranno a società già costituite e con un fatturato significativo. Il bando Premio per l’impresa, del valore di 300mila euro in denaro più 25mila di percorso di affiancamento, è rivolto a società costituite che abbiamo un fatturato di almeno 100.000 euro oppure un partner finanziario o industriale che ne accrediti il valore. Fanno eccezione le società del settore bio/med/lifescience/health care che per loro natura hanno tempistiche e modalità di sviluppo a sé stanti. Il Premio dall’Idea all’Impresa (50mila euro in denaro più altri fondi in percorsi di affiancamento e residenza presso incubatori) andrà a startup con team la cui età media sia sotto i 35 anni. Oltre 30 percorsi di affiancamento verranno offerti dal network incubatori e parchi scientifici e tecnologici affiliati attraverso i diversi Premi Speciali promossi dalle corporate partner.

“Quest’anno – prosegue Marzotto – abbiamo focalizzato maggiormente il bando, concentrandoci sulle aziende in grado di diventare rapidamente scalabili. Vogliamo diventare uno strumento utile per le piccole e medie imprese (pmi) italiane. È un cammino e un impegno preso oltre 7 anni fa che ci porta a distribuire oggi oltre 2,5 milioni di euro di montepremi. I premi possono essere erogati in denaro, con dazioni progressive e controllate, o in servizi quali mentoring e tutoring. Siamo a tutti gli effetti un real award”. 

Qui il video dell’intervista a Matteo Marzotto.

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale